JAEGER-LE COULTRE GRANDE REVERSO ULTRA THIN DUOFACE


Naturale evoluzione o virtuosismo tecnico inaspettato?
Il nuovo Jaeger-LeCoultre Grande Reverso Ultra Thin Duoface Fagliano, abbraccia in modo tradizionale una produzione di movimenti artigianali ad un innovazione tecnica sempre al passo.

Quest’anno al SIHH, nello stand di Jaeger-LeCoultre, si potevano osservare orologi come il Master Grande Gyrotourbillon 3 Jubilee, ma tra gli “eccessi” tecnico-tecnologici e sbalorditive complicazioni, nella sua “semplicità”, spiccava per eleganza e storica presenza, l’evoluzione di un simbolo dell’orologeria, in una declinazione di estremo fascino, che si apre con un inedita veste da “entry-level” in acciaio e privo di smalti.
Infatti anno scorso il Reverso Ultra Thin debuttava come “Grande Reverso Blue Enamel“, con un quadrante in smalto blu che ne faceva lievitare sensibilmente il prezzo.

Il Quadrante

In questo caso invece abbiamo un quadrante principale di colore blu profondo, che si adatta perfettamente allo stile Art Decò dell’orologio, risalente al 1931.
Le sfere sono di color argento, così come la scala dei minuti e gli indici a bastone.
La leggibilità è di assoluta semplicità.

L’Altro Quadrante

Il quadrante secondario, non meno bello, si presenta di colore argento, con l’affissione di un secondo fuso orario e un quadrante per le 24 ore.
Le sfere a bastone, sono dotate di Superluminova.

Questo unico modello è stato presentato con una cassa in acciaio di 46,8 mm. per 27,4 mm. che rispetta pienamente il disegno originale, senza nessun aggiunta che ne snaturi l’identità.
Lo spessore complessivo è di soli 9,14 mm.
L’impermeabilità è di 3 bar (30 metri).
Il vetro zaffiro è su ambo i lati.

Un unico pulsante rettangolare adiacente la corona, regola il secondo fuso orario.

Ad assicurare il Duo Face al polso, un cinturino di qualità superiore fabbricato fa Fagliano, una società argentina on sede a Hurlingham, Buenos Aires, famosa per i suoi stivali da Polo, fin dal 1892.
Il cinturino è dotato di una fibbia ad ardiglione, più in linea con la classicità dell’orologio.

La Meccanica

Ad animare l’orologio, un calibro Jaeger-LeCoultre 854/1 di manifattura, composto da 180 pezzi, tra cui 21 rubini.
La frequenza di 21.600 a/h (3Hz), ha una riserva di carica di 45 ore con un solo bariletto.
Con uno spessore di 3,8 mm. da l’idea di quanto sottile possa essere il calibro in considerazione dell’affissione sui due quadranti.
Le finiture, come tradizione, sono interamente a perlate.

Ref. 378858J

  • JAEGER-LE COULTRE GRANDE REVERSO ULTRA THIN DUOFACE
  • JAEGER-LE COULTRE GRANDE REVERSO ULTRA THIN DUOFACE
  • JAEGER-LE COULTRE GRANDE REVERSO ULTRA THIN DUOFACE
  • JAEGER-LE COULTRE GRANDE REVERSO ULTRA THIN DUOFACE

 


Jaeger Le Coultre Reverso Ultra Thin Italico

Lo Jaeger Le Coultre Reverso Ultra Thin Italico, è il modello celebrativo degli ottant’anni.
Il 2011 è un anno importante, la Maison ha deciso di festeggiarlo in concomitanza col 150°anniversario dell’unione d’Italia.
E lo fa con un edizione speciale dedicata al Bel Paese.
L’orologio verrà distribuito solo in Italia in due versioni: un Ultra Thin in acciaio prodotto in 150 esemplari e uno in oro rosa in 50 esemplari.

La particolarità di questa edizione sarà il quadrante.
Questo presenterà al posto del numero 8, la lettera “R” in rosso.
L’iniziale del nome del modello (Reverso appunto), lettera che rappresenta nell’alfabeto latino l’incognita “80”.

Gli elementi rossi che decorano l’inedito quadrante, richiamano anche altri modelli dedicati al mercato italiano, come il Master Ultra Thin Italico e il Reverso 976 Italico.

Lo spessore ridotto si è riusciti ad ottenerlo grazie all’adozione del calibro manuale 822 di soli 2,94 mm. che dona all’orologio una raffinatezza mai raggiunta prima.

Il quadrante guilloché e le sfere azzurrate completano la sublime eleganza che contraddistingue lo Jaeger Le Coultre Reverso da 80 anni.

Jaeger Le Coultre Reverso Ultra Thin Italico