RADO HYPERCHROME BROWN CERAMIC


Diventata famosa per essere stata la prima Maison ad usare la ceramica, Rado continua la sua ricerca per offrire sempre nuove idee nel campo dei materiali.
La ceramica è stata introdotta da Rado già nel lontano 1989, stravolgendo l’idea del materiale applicato all’orologeria.
La ceramica fu subito apprezzata per la sua straordinaria resistenza ai graffi, all’usura e per assumere la medesima temperatura di chi lo indossa.
Disponibile finora nelle sole colorazioni di nero e bianco, oggi Rado lancia una nuova gamma di orologi in ceramica disponibili in diversi colori.

L’ultima novità di Casa, è la ceramica color cioccolato.
Questa tonalità è ormai entrata nel campo della moda e che applicata alla ceramica cambia sfumature a seconda della luce, offrendo un esperienza visiva calda per l’inverno.

Il nuovo Rado HyperChrome Brown, è caratterizzato da una cassa in ceramica da 42 mm. di diametro.
Presenta eleganti inserti ed una corona in oro rosa PVD e che offre un’impermeabilità di 10 atmosfere (100 metri).
Il fondello è assicurato da 4 viti e presenta un oblò che lascia alla vista il movimento.

Anche le sfere sono in oro rosa insieme agl’indici che vanno a completare le informazioni offerte dal quadrante anch’esso color cioccolato.
La sostanza luminescente è ben distribuita su quest’ultimo.
A protezione un vetro zaffiro leggermente curvo antiriflesso che armonizza le linee integrando sapientemente il tutto.

Ad assicurare al polso l’HyperChrome, un bracciale in ceramica marrone lucida a 3 file di maglie, con la fila centrale opaca, che contrasta in modo particolarmente elegante.
La fibbia è pieghevole in 3 pezzi in titanio.

Movimento e tiratura

Ad animare l’orologio, un movimento meccanico a carica automatica su base Eta 2892A2, con una frequenza di 28.800 a/h e 21 rubini per 42 ore di riserva di carica.

Il Rado HyperChrome Brown è offerto al pubblico ad un prezzo di circa 3200 Euro.

Ad accompagnare il solotempo, l’HyperChrome Chronograph Automatic, un cronografo dall’aria più sportiva, ma dalle medesime caratteristiche.
A differenziare i due modelli, una lunetta con scala tachimetrica incisa e riempita di Superluminova di colore bianco.

La cassa da 45 mm. presenta pulsanti per le funzioni cronografiche in oro rosa PVD.

Il cronografo è offerto in edizione limitata a 999 esemplari.

Gli esemplari del terzo ed ultimo Rado HyperChrome Dimonds sono 600.
Quest’ultimo riprende il modello solotempo, ma con una cassa da 36 mm. più adatta ad un pubblico femminile ed una lunetta tempestata da 56 diamanti Top Wesselton.
Il movimento è un automatico Eta 2681 con 25 rubini.
L’impermeabilità è di 50 metri.


RADO D-STAR 200 DIVER

Il mercato offre sempre più orologi dedicati alle immersioni, sempre più grandi e pesanti.
Rado invece annuncia la nuova linea D-Star 200 Diver, composta da un 3 sfere ed un cronografo dalle linee classiche.

Come fa presupporre il nome, sono orologi con un impermeabilità di 200 metri, dove il solotempo ha una cassa da 42 mm. per 12,5 di spessore, dove le misure importanti, ma non esagerate, danno una presenza giusta anche col bracciale.

Grazie a “mamma Swatch“, i nuovi Rado godono di movimenti automatici, vetri zaffiro e inserti in ceramica.
Il tre sfere sarà disponibile in 5 varianti e sarà alimentato da un movimento automatico Eta 2824-2 rifinito da Rado.
Il cronografo incassa l’automatico Eta A05.H31 con 54 ore di riserva di carica.
La cassa in acciaio è da 44 mm. per 15,7 di spessore.

Quindi complimenti a Rado che ha presentato una bella linea per tutti i giorni, con materiali tecnologici e dall’estetica piacevole.
I prezzi purtroppo non sono ancora stati comunicati, e sarà difficile indovinarci, ma sicuramente superiori al “cugino” Certina DS Action, proveniente anche lui dalla Swatch Group.

  • RADO D-STAR 200 DIVER
  • RADO D-STAR 200 DIVER
  • RADO D-STAR 200 DIVER
  • RADO D-STAR 200 DIVER
  • RADO D-STAR 200 DIVER
  • RADO D-STAR 200 DIVER

Rado True Thinline

La Maison presenta in anteprima mondiale alla fiera di Basilea, il Rado True Thinline, un vero ultrasottile!
Si tratta di un orologi di soli 5 mm. di spessore, che si aggiudica il primato come orologi in ceramica più sottile al mondo, che ha richiesto un progetto esclusivo, che ha visto modifiche sostanziali anche al movimento al quarzo, che da solo, misura solo un millimetro di spessore.

Rado utilizza la ceramica fin dal 1986, affermandosi la Maison con più esperienza nel campo specifico di questo materiale.
Due sono i diametri tra cui scegliere, mentre lo spessore varia da 5 a 4,9 per il modello più piccolo.
La finitura della ceramica è lucida e levigata e particolarmente resistente ai graffi.
Le grafiche del quadrante sono colo oro e protette da un vetro zaffiro bombato.
Ad assicurarlo al polso un cinturino in gomma integrato alla cassa.

  • Rado True Thinline
  • Rado True Thinline
  • Rado True Thinline