Hubot, Rolex e Omega: estive novità


E’ da qualche settimana che il mondo sembra essersi fermato per un pallone.
I mondiali di calcio hanno distolto l’attenzione da innumerevoli attività, concentrando tutti gli sforzi negli stadi.
Anche nel mondo dell’orologio, l’attenzione si sposta sui prati degli stadi.
Come Hublot, che ha presentato il suo corono FIFA, che da canto suo ha una tecnica di tutto rispetto.
Monta il calibro HUB1260 bi-retrogrado progettato e assemblato in casa, ma che è limitato naturalmente ad un pubblico calcistico.

dall’altra parte Rolex presenta la sua nuova spiraleSyloxi”, che prende il nome dai materiali che compongono la spirale stessa: Silicio e ossido di silicio.
La novità sta nella sua composizione.
Anche anche se arrivata dopo Ulysse Nardin (la prima ad introdurre il silicio per le spirali), Patek Philippe, e la Swatch Group con Omega e Breguet, Rolex assicura una formula “definitiva”.
Presentata per la prima volta a Baselworld 2014, la spirale Syloxi è stata applicata ad un movimento Rolex 2236.
Una nuova generazione di movimenti per orologi da donna che Rolex ha introdotto timidamente quest’anno.
Come mai tutto questo sotto tono?!

Al Mare?

Per fortuna c’è Omega che pensa ad un pubblico da spiaggia!
Ebbene si, non ci sono solo i Mondiali di calcio!
Sta arrivando (anzi, è già arrivata!) la bella stagione, e il marketing sogna ancora il pallone….
Omega si porta avanti coi lavori presentando per tempo il nuovo Omega Seamaster 300 Master Co-Axial.
Una splendida riedizione del Semaster del 1957, con nuovi materiali ed un movimento di manifattura Omega 8400 Co-Axial.
Questo orologio unisce tutte le caratteristiche che hanno contraddistinto Omega negli ultimi anni, come appunto lo scappamento coassiale, una spirale in silicio che assicura caratteristiche anti magnetiche da 15 mila Gauss e una lunetta in ceramica nera con scritte in Liquidmetal o Ceragold.

Bene, per noi che del calcio non ci sfiora il pensiero, in questo periodo di sonnolenti novità, riusciamo a scorgere qualche cosa, tra un goal e l’altro.
Nella speranza che le novità siano riservate per la fine dei mondiali, quando tutti ritorneranno dal loro letargo calcistico e rimetteranno a disposizione la loro attenzione, noi che pensiamo al mare e alla spiaggia, nutriamo speranza che il mercato ci porti un bell’orologio per la vela.

  • Hublot FIFA
    Hublot Unico Bi-Retrograde FIFA
  • bilanciere Rolex Syloxi
    Rolex Syloxi
  • Omega Seamaster 300 Master Coassiale
    Omega Seamaster 300 Master Co-Axial

HUBLOT RED CERAMIC TOURBILLON ONLY WATCH

Hublot estende l’uso della ceramica anche al rosso nel Red Ceramic Tourbillon Only Watch.
Si aggiunge alle colorazioni già note come il bianco, il nero, blu, marrone e grigio, un materiale che viene sempre più utilizzato nel campo e che sta aumentando la sua popolarità.

Ed Hublot non si tira indietro quando c’è da utilizzare nuovi materiali.
In passato abbiamo già avuto modo di godere di sperimentazioni come il King Gold, una miscela di platino e rame, utile a stabilizzare il prezioso materiale, o il Magic Gold, una miscela di oro e ceramica.

Ma oggi la novità sta nel colore scelto per questo esemplare unico di orologio, che omaggia l’onnipresente colorazione che contraddistingue l’asta benefica Only Watch.

Usato per decorare la lunetta, la nuova ceramica rossa proviene direttamente dalle fonderie segrete R&S della manifattura.
Oggi si presenta in anteprima il nuovo Hublot Classic Fusion Tourbillon Skeleton realizzato in esclusiva per Only Watch.
Naturalmente la formula segreta per ottenere il rosso ceramico, è stata brevettata a livello internazionale.
Il biossido di zirconio è stato sinterizzato a temperature elevatissime per raggiungere una durezza utile a resistere ai graffi.

L’evento benefico Only Watch si terrà a fine settembre 2013 a Monaco.

L’orologio ha una grande cassa dal diametro di 45 mm. in ceramica, titanio e resina composita.
Il movimento è un tourbillon prodotto in casa calibro MHUB6010.H1.1 con una riserva di carica di 5 giorni, 19 rubini con una frequenza di 21.600 a/h.
Il cinturino è in caucciù nero con una fibbia in acciaio con finitura PVD.

  • HUBLOT RED CERAMIC TOURBILLON ONLY WATCH
  • HUBLOT RED CERAMIC TOURBILLON ONLY WATCH

HUBLOT MP-05 FERRARI

Un nuovo record si affaccia al mondo dell’orologeria con questo nuovo Hublot MP-05, con il nuovo movimento progettato interamente dagli ingegneri operai di Casa.
Ben 50 giorni di riserva di carica in omaggio alla Ferrari, a testimoniare l’altezza del Marchio di Maranello.
Ed è record anche in Casa Hublot, con l’orologio dal maggior numero di componenti: ben 637.

Sviluppato insieme ai tecnici della Ferrari, il nuovo Hublot MP-05, tra i suoi 637 componenti, conta ben 11 bariletti disposti in linea che muovono il tourbillon per 50 giorni senza dover ricaricare.
Gli 11 bariletti si scaricano contemporaneamente solidarmente, e non uno alla volta, garantendo così anche una più costante marcia.

La linea disegnata dal vetro zaffiro ricorda quella delle automobili, sostenuto da una cassa in titanio con trattamento PVD nero ed inserti in carbonio.

L’ora è indicata da piccoli cilindri in alluminio, così come i secondi solidali alla gabbia del tourbillon che ha un diametro di 14,5 mm.
Le ore e i minuti sono visualizzati tramite i cilindri sulla destra, uno sopra all’altro, mentre sulla sinistra è indicata la riserva di carica con richiami rosso Ferrari.

Ad assicurare l’MP-05 al polso, un cinturino in caucciù nero con fibbia in titanio PVD nero.

La confezione speciale con cui viene consegnato l’orologio, è dotata di un apposito strumento in pelle e carbonio per la ricarica dell’orologio, il cui design è stato ispirato anche qua al design delle automobili Ferrari.

L’MP-05 sarà prodotto in soli 50 esemplari con referenza Hublot 905.ND.0001.RX.

Dimensioni: 45,8 x 39,5 mm.
Spessore 15,3 mm.
108 rubini
21.600 a/h (3Hz)
Riserva di marcia: 50 giorni.

  • HUBLOT MP-05 FERRARI
  • HUBLOT MP-05 FERRARI
  • HUBLOT MP-05 FERRARI
  • HUBLOT MP-05 FERRARI
  • HUBLOT MP-05 FERRARI
  • HUBLOT MP-05 FERRARI

APRE BASELWORLD 2013

Baselworld 2013

Apre ufficialmente domani, 25 aprile 2013, il salone internazionale dell’orologeria di Basilea “Baselworld 2013“.

La prima fiera inaugurò nel 1917 con il nome di Muba.
Oggi la “fiera campionaria svizzera di Basiela” è diventata la più importante fiera del settore.
Oggi conta 1460 espositori, che anticiperanno le novità per il 2013, con i marchi più famosi al mondo.

Con una previsione di oltre 100 mila visitatori tra operatori del settore e giornalisti, i marchi esporranno le nuove tendenze del settore di orologeria e gioielleria.

Il salone più importante del mondo, sarà visibile fino al 2 maggio 2013.

Qui di seguito, qualche anticipazione Rolex, Omega, Tudor, Hublot, Chopard, De Bethune e IWC.

 

  • Rolex Daytona
  • Rolex GMT master batman
  • Tudor Heritage
  • Omega Speedmaster
  • Omega Speedmaster
  • Omega Speedmaster
  • Hublot
  • Hublot Ferrari
  • Chopard Engine
  • IWC ingegner
  • De Bethune
  • BASELWORLD 2013

 

HUBLOT KING POWER OCEANOGRAPHIC 4000 JEANS

Con tutta la stima e il rispetto per Hublot, alla quale sono affezionato, stento a capire quale sia il nesso tra alta orologeria e l’introduzione di uno stile prettamente anni 80 come l’inserimento del jeans in questo orologio…

La base è un modello Hublot King Power Oceanographic 4000 con ghiera girevole interna.
Si tratta di uno strumento professionale con cassa in carbonio, un utile strumento di lavoro.
Le finiture in jeans aiutano veramente una persona immersa a 4 mila metri sotto il mare?

Partorito dalla mente di Tina Zegg e Carlo Cerlati, due figure di primo piano nel mondo dell’orologeria di lusso con sede a Monaco, e sostenuti dal presidente di Hublot Jean Claude Bivier e il CEO della società Riccardo Guadalupe, l’orologio sarà venduto in soli 21 esemplari (per fortuna) presso le boutique “Zegg & Cerlati” in Place du Casiò di Monte Carlo, da Ischgl in Austria e da Samnaun in Svizzera.

Cinturino e quadrante sono realizzati da un produttore denim italiano, che fornisce le più grandi Case di moda al mondo.
A voi i commenti…

HUBLOT KING POWER OCEANOGRAPHIC 4000 JEANS

Hublot King Power Oceanographic 4000 jeans

HUBLOT: OROLOGIO DI CORTESIA

Sappiamo quanto sia importante il rapporto tra Casa e cliente.
Così Hublot fa un passo avanti nei rapporti con i propri clienti, fornendo un orologio “sostitutivo” a coloro che portano il proprio orologio per un assistenza.
Nasce così Hublot “Atelier“, un servizio esclusivo per ora solo nelle 49 boutique monomarca e non ancora disponibile per i punti vendita.

“Il cliente Hublot è parte integrante della nostra famiglia. Mentre il suo orologio personale viene curato, saremo lieti di fornirgli un “Atelier Watch“.
Con questo il cliente rimarrà fisicamente ed emotivamente legato alla Maison, finchè il suo orologio personale non gli verrà restituito in perfette condizioni”.
Siamo molto orgogliosi di poter implementare questo concetto nelle 49 boutique di tutto il mondo in modo da essere operativi al rientro delle vacanze.” ha dichiarato Ricardo Guadalupe, CEO di Hublot.

Questo “Atelier Watch” è un modello speciale non in vendita, il cui design è fedele alle origini del Marchio con una fusione alle ultime novità: la cassa, la lunetta, le viti, il cinturino, la fibbia, tutti neri, con un movimento al quarzo dotato di data e piccoli secondi.
La maggior parte delle componenti sono state prodotte in Svizzera.

Si può dire che questo Hublot sia un orologio di cortesia, in prestito e senza spese per il cliente e per il tempo necessario.
Con questo elegante gesto, il rapporto con Hublot, rimane intatto qualunque cosa accada.
Questo delicato tocco di attenzione, rimane naturalmente a discrezione del gestore della boutique.

  • HUBLOT: OROLOGIO DI CORTESIA
  • HUBLOT: OROLOGIO DI CORTESIA

HUBLOT MAGIC GOLD

Hublot è ormai nota per l’utilizzo di material inusuali, come il Cermet (una lega di ceramica e metallo), il tungsteno, e un materiale denominato “Hublonium“, una lega di magnesio e alluminio.
Ora l’Azienda presenta una nuova lega d’oro, molto dura e resistente ai graffi che ha chiamato “Magic Gold“.

Nonostante tutte le qualità dell’oro convenzionale, ha il problema di essere tenero.
Nella scala Vikers, l’oro a 18 carati, ha una durezza di 140.
L’acciaio 316L usato ad esempio nella fabbricazione dei bracciali, varia da 200 a 240 Vikers.
Il Magic Gold invece, misura ben 1000 punti nella scala Vikers!

Hublot comunque non è la prima ad inserire una lega d’oro ad alta resistenza.
Già nel 2010 A. Lange Sohne sviluppò una lega in oro per il 165° anniversario di F.A. Lange, con una lega che arrivò a 300-320 Vikers detta “Honey Gold”.

La Lega

Il Magic Gold, viene fabbricato approfittando dei piccoli pori della ceramica.
Il processo di fabbricazione per il quale Hublot ha guadagnato il brevetto, comincia proprio dalla polvere di ceramica, in particolare con il carburo di boro, che viene pressato nella forma desiderata con una pressione di 30 mila libbre/pollice.
I pezzi preformati, vengono poi cotti ad una temperatura di 2200°, che da alle forme una struttura rigida senza alterarne la forma.
Nel frattempo si porta a fusione l’oro a 24 carati ad una temperatura di 1100°, per inserirlo in una macchina ultramoderna che inietta l’oro nelle porosità delle forme di ceramica, forzando l’assorbimento con una pressione di 3000 libbre/pollice.
L’oro liquefatto riempie così le porosità della ceramica, dando vita ad un nuovo materiale.

Detto questo, nasce una nuova domanda: quindi il Magic Gold, è oro 18 carati?
La risposta è si.
Per essere considerato oro 18 carati, l’oro deve presentare almeno 750 parti d’oro su 1000.
Dopo un’attenta analisi, l’Ufficio centrale Svizzero per il controllo dei materiali preziosi, ha stabilito che almeno il 75% del materiale è composto da oro puro.

Nella fase successiva, il pezzo viene lavorato nella forma desiderata dal blocco di Magic Gold, prendendo la forma adatta per la creazione di un Hublot Big Bang o un King Power.

Per la lavorazione di questo durissimo metallo, sono necessari frese con lama in diamante.
Dopo la lavorazione la parte viene lucidata ed esposta agli ultrasuoni a 50 mila Hz per donare alla cassa la lucentezza desiderata.

Applicazioni

A Basilea è stato presentato per la prima volta un Big Bang Chrono Magic Gold con movimento Eta Valjoux 7753 ed un quadrante completamente nero.

Hublot ha trovato un team in grado di sviluppare questo materiale in Svizzera, presso il Federal Institute of Technology di Losanna e guidato da Andres Mortensen.
Giovane ingegnere metallurgico, Mortensen ha chiamato nel team anche Senad Hasanovic come dottorando.
A completamento del progetto, Jean-Clude Bivier, allora a capo del progetto ed ora presidente Hublot, assunse Hasanovic per produrre questo materiale all’interno di Hublot.
Oggi Hasanovic dirige la produzione del Magic Gold nella fonderia Hi-tech di Hublot.

Inoltre Hasanovic assicura che questo procedimento, non è applicabile solo all’oro, ma anche ad altri materiali come l’alluminio.
E non solo si possono fondere nella ceramica, ma è un processo che si può applicare anche al carbonio.
Vista la recente partnership con Ferrari, l’interesse che c’è intorno a questo processo, stimola particolarmente l’interesse.

Attendiamo ansiosi il futuro.


HUBLOT MAGIC GOLD

  • HUBLOT MAGIC GOLD
    il carburo di boro viene messo in uno stampo per essere pressato
  • HUBLOT MAGIC GOLD
    l’oro viene fuso
  • HUBLOT MAGIC GOLD
    l’oro viene colato nel cilindo ceramico
  • HUBLOT MAGIC GOLD
    con la pressione si sviluppa un calore estremo che infiltra l’oro nella ceramica
  • HUBLOT MAGIC GOLD
    il risultato non appare come prezioso, me è comunque oro a 18 carati
  • HUBLOT MAGIC GOLD
    il pezzo lavorato dev’essere lucidato per dargli una lucentezza metallica
  • HUBLOT MAGIC GOLD

 

HUBLOT KING POWER 4000 ALINGHI

La Société Nautique di Ginevra, in occasione della prima uscita del Décision 35 Alinghi, ha presentato il nuovo Hublot King Power creato dalla partnership tra Ernesto Bertarelli e Jean-Claude Bivier.

Uniti fin dalla Coppa America del 2009/2010, Hublot e Alinghi rinnovano la loro partnership per le due classi impegnate in mare: Alinghi Extreme 40 e Décision 35.

I due partner hanno approfittato della tappa svolta dal 4 sl 6 maggio sul Lago di Ginevra per presentare la linea dei nuovi Hublot.
Una serie limitata a 100 esemplari numerati del’ “Hublot King Power 4000 Alinghi“, un orologio super tecnico con cassa in carbonio in grado di sopportare la pressione dell’acqua fino a 4 mila metri di profondità.
Le sue doti sono state sviluppate in circa 18 mesi di studi e ricerca.

Ernesto Bertarelli si dice soddisfatto di far salire a bordo la Hublot, un partner commerciale che unisce valori di qualità e know-how tutto Swiss Made.

Jean-Claude Bivier ha aggiunto che è un onore poter difendere i valori della tecnologia svizzera che unisce i due partner e che ogni orologio Hublot ha il privilegio di vedere.

Hublot è sempre stata vicina al mondo della vela e di aver stretto partnership con lo Yacht Club di Monaco, il Museo Oceanografico di Monaco, o il Real Club Nautico di Palma con la Copa del Rey.

Specifiche

Referenza: 731.QX.1140.NR.AGI12

Cassa in carbonio da 48 mm.
Lunetta in carbonio serrata con 6 viti in titanio PVD
Vetro zaffiro antiriflesso
Corona a ore 2 in titanio PVD e gomma
Fondello in titanio PVD con logo Alinghi

Impermeabilità: 4000 metri

Quadrante nero mat con superluminova
Movimento meccanico a carica automatica HUB1401
180 componenti
23 rubini
42 ore di riserva di marcia

Cinturino in caucciù e Normex
Fibbia ad ardiglione in ceramica nera

Serie limitata a 100 esemplari

  • HUBLOT KING POWER 4000 ALINGHI
  • Ernesto Bertarelli
  • Ernesto Bertarelli e Jean-Claude Bivier

HUBLOT ANTICYTHERE

Sei mesi fa, a Parigi, Hublot aveva rivelato al Museo di Arti e Mestieri, il movimento sviluppato in omaggio dell’orologio astronomico Anticythère.
Trattasi dell’orologio astronomico ritrovato nei fondali greci nel 1900 e risalente probabilmente al secondo secolo A.C. e descrivente la posizione del nostro cielo, della Luna e del Sole.
Hublot ha reso omaggio a questo capolavoro in miniatura, dando luogo ad un orologio da polso con aggiunta di ore, minuti e un sistema di scappamento a tourbillon con una riserva di carica di 5 giorni.

A Baselworld 2012 Hublot ha finalmente presentato ufficialmente l’orologio Anticythère.

Sotto la guida di Jean-Claude Bivier, solo quattro esemplari di questo capolavoro vedranno la luce.
Il primo esemplare, che è stato presentato a Basilea, è destinato al museo di Atene, dove sarà esposto a fianco ai resti dell’originale Anticythère.
Il secondo, sarà messo all’asta per il museo Archeologico di Atene.
Il terzo, rimarrà in mostra al Museo di Arti e mestieri di Parigi.
Il quarto ed ultimo esemplare, sarà trattenuto dalla Hublot per il proprio museo.

L’orologio

Questo capolavoro è la perfetta fusione tra antichità e modernità.
I suoi 2 vetri zaffiro sfaccettati, mettono in risalto il suo doppio quadrante.
Le 2 corone presentano una forma a croce che ricorda l’orologio da cui prende ispirazione.
Quella al 6 serve alla ricarica e alla rimessa dell’ora.
Quella al 12 permette le correzioni astronomiche ed indicano l’età della Luna rispetto al Sole.
Di fronte alla complessità dei dati visualizzati, le corone sono dotate di un sistema di sicurezza che ne impediscono l’uso accidentale.
La cassa in titanio sabbiato protegge questo eccezionale meccanismo.
L’orologio è assicurato da un cinturino in caucciù progettato per in esclusiva per questo orologio.

Specifiche

Ref. MP-04 Anticythère 904.NX.4101.RX
Cassa in titanio microblillé
dimensioni: 49,9 x 49,05 mm. per 20,83 di spessore
Lunetta e corone in titanio microblillé
Cassa in titanio microblillé rivestita in PVD
Vetri in zaffiro sfaccettato antiriflesso
impermeabilità 3 atm.
Calibro Hublot Anticythère 2033.CH01
meccanico a carica manuale
funzioni di ore, minuti, secondi tramite tourbillon
Riserva di carica di 120 ore

  • HUBLOT ANTICYTHERE
  • HUBLOT ANTICYTHERE
  • HUBLOT ANTICYTHERE
  • HUBLOT ANTICYTHERE
  • HUBLOT ANTICYTHERE

HUBLOT CLASSIC FUSION ULTRA-THIN SKELETON

Hublot presenta un nuovo Classic Fusion Ultra-Thin Skeleton.
Oltre alle prestazioni del nuovo calibro HUB 1300 di soli 2,9 mm. di spessore, il nuovo Classic Fusion presenta anche un quadrante scheletrato con piccoli secondi al 7, un cenno ai primi modelli.

Le sue caratteristiche comprendono una riserva di carica di 90 ore ed un’ impermeabilità di 50 metri.
Disponibile in 2 versioni, con cassa in titanio in 1000 esemplari (ref. 515.NX.0170.LR) o in King Gold in 500 esemplari (ref. 515.OX.0180.LR).

L’Hublot Cal. HUB 1300 è composto da 123 componenti di cui 23 rubini.
La frequenza è di 21.600 a/h.

La cassa misura 45 mm. di diametro in metallo spazzolato e lucidato, vetro zaffiro antiriflesso e protezioni in resina composita.

Il quadrante è protetto da vetro zaffiro con logo stampato all’interno e gli indici nello stesso materiale della cassa sono lucidati.

L’Hublot Classic Fusion Ultra-Thin Skeleton è corredato da un cinturino in alligatore cucito su caucciù nero,
La fibbia deployante è in PVD nero o in King Gold 18 carati.

  • HUBLOT CLASSIC FUSION ULTRA-THIN SKELETON
  • HUBLOT CLASSIC FUSION ULTRA-THIN SKELETON