Ebel Discovery Gent Green Dial


A Baselworld 2018 scoppia la moda del verde anche per l’Ebel Discovery.
Una moda lanciata da Rolex già tempo fa, quest’anno vede coinvolte Maison quali Oris, Seiko, Breitling, Frederique Constant e tante altre.

Non è da meno Ebel, che rinnova la linea Discovery con un modello dal quadrante… verde, aggiungendo alla sua già ampia scelta di colori anche il colore del momento.
E si rinnova anche con le dimensioni, optando per una cassa dal disegno “classico” (per la Maison), e un diametro portato ai più moderni e richiesti 41 mm.
L’Ebel Discovery è tradizionalmente caratterizzato da una leggendaria comodità.
Grazie alle finiture di bracciale e cassa, note per essere di livello superiore, sarà disponibile anche nei colori blu, bianco e nero.

Per questo modello si è optato per un pratico movimento al quarzo Eta F06.111.
Si spera anche in un modello con movimento automatico, ma ancora nessuna voce.

L’impermeabilità è di 100 metri e sarà disponibile ad un prezzo di 1450 Euro.

Ebel Discovery Green


Breitling Navitimer Super 8

Breitling Navigier Super 8
Domani 22 marzo 2018 si apre al pubblico Baselworld 2018.
Naturalmente i giorni che precedono questa data sono dedicati ai giornalisti e addetti ai lavori che non perdono occasione di anticipare qualche novità, sempre che non sia la Casa stessa a farlo.

Noi vogliamo aprire questa edizione con una novità di Casa Breitling.
Si tratta nello specifico del nuovo Breitling Navitimer Super 8, ispirato dal suo antenato referenza 637 .
Il 637 era in dotazione ai piloti da bombardiere della seconda Guerra Mondiale e indossato alla gamba invece che al polso.
A caratterizzare il Super 8 come il 637, una grande corona di carica sul lato sinistro della cassa, che in origine presentava anche un pulsante per la misurazione dei tempi di sgancio delle bombe.
Oggi sparisce la funzione cronografica e rimane la grande corona dedicata alla sola rimessa dell’ora e alla carica manuale del movimento automatico.
Il sovradimensionamento di questo elemento era utile a facilitarne l’utilizzo anche con i guanti.

Il moderno Super 8:

Il Breitling Navitimer è  dotato di una cassa da ben 46 mm. di diametro ed è disponibile sia in acciaio che in titanio, con fondello a vite.
La ghiera è del tipo girevole bidirezionale, che con la sua sporgenza totalizza la bellezza di 50 mm. di diametro.
La grande corona sporgente, trovandosi sul lato sinistro della cassa, risulta comodo e poco ingombrante al polso (sempre che non lo si indossi a destra come il sottoscritto).
A differenziare i due tipi di metallo previsti per il Super 8, due quadranti di diverso colore: nero per l’acciaio e kaki per la versione in titanio.
A protezione di questi, un vetro zaffiro bombato con trattamento anti riflesso per ambo i lati.
Sfere e indici a numeri arabi godono di un trattamento luminescente visibile in qualsiasi condizione di luce.

Al suo interno un calibro automatico Breitling B20 basato sul calibro Tudor MT5612 con 70 ore di riserva di carica e certificazione del C.O.S.C.
L’impermeabilità si limita a soli 30 metri.

Prezzi ancora da comunicare.

Referenze:   AB2040 per l’acciaio
EB2040 per il titanio

Diametro:   46 mm.
50 mm. compresa la ghiera

Spessore:    14.4 mm.

Cinturino:   NATO marrone in pelle

Wyler Vetta Subacqueo

Oggi vorrei rimanere “in Casa” per analizzare il bellissimo Wyler Vetta Subacqueo.
C’è che dice che è la risposta al Longines Legend Diver, e che lo vede semplicemente come un alternativa sul genere “2 corone”.

Facendo un passo indietro e andando a vedere le produzioni degli anni 60 e 70, scopriamo un mondo a 2 corone davvero vasto.
Infatti anche questo modello è una riedizione di uno storico modello di casa del 1956.

La moderna produzione:

A listino ci sono 2 varianti dalle medesime caratteristiche.
La differenza è solo nella scelta tra bracciale e cinturino e nei colori di indici e sfera dei minuti che si dividono tra il giallo per il modello al quarzo e il rosso per quello automatico.
L’orologio è offerto con una cassa dai più moderni 42 mm. di diametro con finitura lucida e profilo satinato, ha un vetro minerale bombato.
La ghiera interna del Wyler Vetta Subacqueo è girevole bidirezionale ed è regolabile tramite corona al 2
Il Subacqueo è animato da un calibro meccanico a carica automatica Eta 2824 oppure da un calibro al quarzo Ronda 505.
Il fondello dell’orologio è  serrato a vite e non presenta oblò sui movimenti.

L’estetica

Il quadrante del Subacqueo è nero lucido con indici applicati con sostanza luminescente Superluminova, con cifre arabe al 12 e al 6 per l’orario e 15,30 e 45 per la ghiera girevole.
Su quest’ultima anche gli indici sono lucidati a specchio, cosa che dal mio punto di vista da un po’ troppo sfarzo agli indici, dando un po’ l’impressione di un orologio di produzione cinese.
Molto belle le sfere con la grande freccia per le ore e il colore rosso o giallo per quella dei minuti, che riprende un po’ i diver professionali degli anni 70.
Migliorabile l’impermeabilità, che fermandosi a soli 100 metri, il nome “subacqueo” lo rende giusto più per lo snorkeling che per immersioni vere e proprie.

Interessanti dall’altra parte i prezzi, che vanno dai 540 Euro per il modello Subacqueo al quarzo con bracciale in acciaio, fino agli 890 per l’automatico.

SQUALE 50 ATM 1521

Squale 50 ATM 1521

Oggi analizziamo lo Squale 50 ATM, un icona dell’orologeria moderna molto apprezzata da appassionati e addetti al lavoro subacqueo.
Un orologio che ha gettato le basi dell’orologeria subacquea e che abbiamo visto con i marchi più disparati come Blancpain, Doxa, Tag Heuer, Auricoste e tanti altri.
Si tratta dello Squale 50 ATM 1521, disegnato dal fondatore della Casa Charles Von Büren nel lontano 1974.
Solo 10 anni più tardi arriverà la versione marchiata con il solo Logo Squale.

La nascita

L’idea iniziale di Von Büren era quella di creare un orologio robusto ed affidabile, ma anche comodo e bello.
Ne venne fuori così un orologio con cassa in acciaio 316L da 42 mm. di diametro per 13 mm. di spessore.
L’ impermeabilità di 500 metri con una naturale vocazione alle immersioni è caratterizzata dalla lunetta girevole unidirezionale con 60 scatti.
Ancora oggi possiamo vedere Lo Squale 1521 esposto nello stand Squale a Baselworld 2018 come se fosse una novità.
E che a tutti gli effetti non lascia intravedere il minimo invecchiamento!
A dimostrazione che Von Büren ha centrato il suo scopo con proporzioni e design azzeccatissimi.

Le specifiche

Fedele a se stesso, lo Squale 50 ATM si presenta con la famosa sfera dei minuti arancione, e con il logo originale a forma di squalo.
A differenziarlo dal modello originale una scritta incisa sulla cassa, la quale può essere scelta tra varie finiture.
Tutta lucida, sabbiata o con trattamento PVD opaco.
A caratterizzare lo Squale 1521 è sicuramente la famosa corona di carica posizionata al 4, naturalmente serrata a vite e personalizzata.

Al suo interno batte un affidabile movimento automatico Eta 2824-2 con 40 ore di riserva di carica e la data.

Il vetro è zaffiro piatto con trattamento antiriflesso.

Anche la scelta dei cinturini è ampia, tra bracciali in acciaio, gomma e pelle.

Prezzi a partire da 830 Euro su www.squale.ch

 

 

TAG HEUER CARRERA HEUER 2

Tag Heuer 02

Quest’anno il Carrera di Tag Heuer compie 55 anni.
Entrato sul mercato nel 1963, è diventato rapidamente un icona nel campo dell’orologeria grazie anche al legame col mondo delle corse automobilistiche.
Per festeggiare questo importante compleanno, Tag Heuer ha presenterà a BaselWorld 2018, una collezione intera di cronografi proposti in diversi materiali per casse e cinturini, come la ceramica, il carbonio, oro, gomma, pelle, e naturalmente anche l’acciaio.
Ad affiancare la scelta dei materiali, anche un modello con l’aggiunta della funzione GMT con cassa da 45 mm. (contro i 43 dei modelli senza GMT).
Ad accomunare tutti questi modelli, un movimento di manifattura Tag Heuer 02 composto da 168 componenti.
Tra i quali troviamo una ruota a colonne con innesto verticale, 33 rubini, 80 ore di riserva di carica e un bilanciere che oscilla a 4 Hz. (28.800 a/h).

La cassa riprende le linee dei Tag Heuer Carrera moderni, senza tradire le sue origini, anche nella disposizione delle funzioni cronografiche 3-6-9.
Infatti i minuti crono sono centrali, secondi continui al 6, minuti crono al 3 e ore crono al 9.
Il quadrante scheletrato lascia intravedere gran parte del movimento, così come il fondello con vetro zaffiro, che lascia ammirare il movimento nella sua interezza.
Queste caratteristiche sono diventate ormai tratti distintivi delle nuove collezioni e non solo sui Tag Heuer Carrera.
L’impermeabilità, infine, è garantita fino a 100 metri di profondità.

Qui di seguito un elenco delle referenze che saranno disponibili sui Tag Heuer Carrera Heuer 2:

Tag Heuer CBG2010.FT6144: Cassa acciaio, quadrante nero e cinturino in pelle marrone
Tag Heuer CBG2011.FC6430: Cassa acciaio, quadrante blu e cinturino in pelle blu
Tag Heuer CBG2051.FC6426: Cassa con anse e lunetta in oro rosa
Tag Heuer CBG2016.FT6161: Cassa con anse e lunetta in carbonio
Tag Heuer CBG2090.BH0661: Ceramica integrale
Tag Heuer CBG2A1Z.BA0658: Cassa da 45 mm con funzione GMT

Prezzi da definire.