JUNGHANS MEISTER PILOT


Il nuovo modello Junghans Meister, è un cronografo dal design decisamente militare, che riprende le linee dello storico modello del 1950, come abbiamo già visto fare per diversi altri modelli di Casa.
Caratteristica distintiva di questo modello è la particolare lunetta con 12 tacche, paticolarmente agevole da azionare con i guanti.
Ad agevolare le manovre, anche un diametro importante, ma non eccessivo.
Infatti le ottime proporzioni, lo rendono comodo e alla moda, fermandosi a 41 mm. di diametro per 14 di spessore.
La lunetta bidirezionale incornicia un bel vetro zaffiro bombato.

Estetica:

A completare l’estetica del Pilot, un cinturino in pelle con rivetti e impunture a contrasto ed assicurato tramite una fibbia ad ardiglione.
Il fondello serrato da 7 piccole viti, reca un disegno rappresentante una bussola da aereo con orizzonte artificiale e il dato d’impermeabilità di 10 atmosfere.
Bello il disegno del gruppo pulsanti/corona visto dal lato fondello, con lunghi raccordi.
Al suo interno un movimento non particolarmente pregiato…
Si tratta di un cronografo a carica automatica modulare di derivazione Eta (o Sellita?) con modulo Dubois Dperaz 2030.
Questa scelta aiuta lo Junghans Meister a mantenere i prezzi abbordabili, con i suoi circa 2000 Euro, che a fronte di un prodotto piacevole, è tuttavia accettabile.