IWC PORTOFINO CRONO MONOPULSANTE


La linea Portofino di IWC, si va ad arricchire con un nuovo modello dalla meccanica raffinata, presentando per la prima volta un cronografo monopulsante integrato alla corona di carica.

L’orologio

Il nuovo IWC Portofino monopulsasnte, va ad affiancare il più tradizionale cronografo a due pulsanti, già popolare all’interno della linea.
Questo modello invece, dalle linee particolarmente classiche e dal piglio elegante, si ritrova sgraziato dalle dimensioni decisamente importanti per il target a cui si propone (come gran parte della produzione IWC).
Il nuovo Portofino aveva l’occasione di posizionarsi in una fascia di mercato che preferisce dimensioni più discrete.
Invece, ha seguito la scia del successo del Portoghese, occupando una posizione già ben coperta, crescendo a dismisura fino ai 45 mm. per 13 di spessore.
Insomma, la moda non va sempre di pari passo con il buon gusto!
Ma questo è solo un parere personale.

La meccanica

Le cose migliorano girando l’orologio, che lascia in bella vista il calibro cronografico IWC 59360 a carica manuale, monopulsante con totalizzatore di 60 minuti.
Questo cronografo ha la particolarità di avere un solo pulsante per il controllo della cronografia, rispetto ai tradizionali 2.
Infatti lo start, lo stop e l’azzeramento, avvengono tramite il solo pulsante solidale alla corona di carica.
Il calibro IWC 59360, proviene dalla famiglia dei 5900, e garantisce una riserva di carica di ben 192 ore, che corrispondono a 8 giorni, con una frequenza di 28.800 a/h e 36 rubini.
A tener conto della carica, un apposito indicatore sul quadrante fa bella mostra di sè a ore 9, dando grande equilibrio al quadrante.
I minuti cronografici sono al 12 e secondi continui al 6 (forse è facile confonderseli durante una misurazione), e il datario al 3.
Il vetro dell’IWC Portofino è zaffiro antiriflesso bombato.

Le varianti

Di gran livello la finitura a côte de Généve che ricopre interamente i ponti, mentre la platina è rifinita a perlage.
Di scarso impatto visivo invece è la ruota a colonne che sembra essere stata ricavata con uno stampino.

Le versioni di questo cronografo sono due: una in oro bianco con quadrante ardesia e un’altra in oro rosso con quadrane argento.
Entrambi sono assicurati al polso da un cinturino in pelle realizzato in esclusiva dalla pelletteria Santoni, con la quale IWC collabora dal 2011.
I cinturini sono realizzati artigianalmente in pelle di alligatore e presentano una finitura “usurata”.
Realizzati con una lunga procedura che gli conferisce il caratteristico colore, sono caratterizzati da una finitura arancione dell’interno del cinturino.

L’impermeabilità è di 3 atmosfere.


RADO HYPERCHROME BROWN CERAMIC

Diventata famosa per essere stata la prima Maison ad usare la ceramica, Rado continua la sua ricerca per offrire sempre nuove idee nel campo dei materiali.
La ceramica è stata introdotta da Rado già nel lontano 1989, stravolgendo l’idea del materiale applicato all’orologeria.
La ceramica fu subito apprezzata per la sua straordinaria resistenza ai graffi, all’usura e per assumere la medesima temperatura di chi lo indossa.
Disponibile finora nelle sole colorazioni di nero e bianco, oggi Rado lancia una nuova gamma di orologi in ceramica disponibili in diversi colori.

L’ultima novità di Casa, è la ceramica color cioccolato.
Questa tonalità è ormai entrata nel campo della moda e che applicata alla ceramica cambia sfumature a seconda della luce, offrendo un esperienza visiva calda per l’inverno.

Il nuovo Rado HyperChrome Brown, è caratterizzato da una cassa in ceramica da 42 mm. di diametro.
Presenta eleganti inserti ed una corona in oro rosa PVD e che offre un’impermeabilità di 10 atmosfere (100 metri).
Il fondello è assicurato da 4 viti e presenta un oblò che lascia alla vista il movimento.

Anche le sfere sono in oro rosa insieme agl’indici che vanno a completare le informazioni offerte dal quadrante anch’esso color cioccolato.
La sostanza luminescente è ben distribuita su quest’ultimo.
A protezione un vetro zaffiro leggermente curvo antiriflesso che armonizza le linee integrando sapientemente il tutto.

Ad assicurare al polso l’HyperChrome, un bracciale in ceramica marrone lucida a 3 file di maglie, con la fila centrale opaca, che contrasta in modo particolarmente elegante.
La fibbia è pieghevole in 3 pezzi in titanio.

Movimento e tiratura

Ad animare l’orologio, un movimento meccanico a carica automatica su base Eta 2892A2, con una frequenza di 28.800 a/h e 21 rubini per 42 ore di riserva di carica.

Il Rado HyperChrome Brown è offerto al pubblico ad un prezzo di circa 3200 Euro.

Ad accompagnare il solotempo, l’HyperChrome Chronograph Automatic, un cronografo dall’aria più sportiva, ma dalle medesime caratteristiche.
A differenziare i due modelli, una lunetta con scala tachimetrica incisa e riempita di Superluminova di colore bianco.

La cassa da 45 mm. presenta pulsanti per le funzioni cronografiche in oro rosa PVD.

Il cronografo è offerto in edizione limitata a 999 esemplari.

Gli esemplari del terzo ed ultimo Rado HyperChrome Dimonds sono 600.
Quest’ultimo riprende il modello solotempo, ma con una cassa da 36 mm. più adatta ad un pubblico femminile ed una lunetta tempestata da 56 diamanti Top Wesselton.
Il movimento è un automatico Eta 2681 con 25 rubini.
L’impermeabilità è di 50 metri.

JUNGHANS SPEKTRUM AUTOMATIC

Dopo il successo della linea Max Bill, Junghans lancia la sua nuova linea sportiva di orologi meccanici, dedicati a chi ama la vita all’aria aperta.

Si tratta di un tre sfere robusto e che non necessita di alimentazione esterna.
Infatti lo Spektrum è animato da un movimento meccanico a carica automatica, che richiama uno stile avventuroso per la ricarica.
La cassa da 41,6 mm. di diametro, è costituita da ceramica e acciaio, che garantisce una lunga durata e resistenza anche nelle condizioni più difficili.
Anche la corona di carica è in ceramica ed è dotata di un ottimo grip che permette l’eventuale ricarica anche a mano.
A protezione della corona, due grandi spallette integrate nella cassa in acciaio.

Il quadrante dello Spektrum è protetto da un vetro zaffiro con trattamento antiriflesso su entrambi i lati.
La perfetta leggibilità è garantita anche grazie all’abbondante sostanza luminescente Luminova che riveste le sfere e gl’indici.
Il fondello è serrato tramite quattro viti e presenta anch’esso un vetro zaffiro.
Questo lascia a vista il calibro J830.
Si tratta di un movimento costruito in esclusiva da Seiko per la Junghans.
Vanta una frequenza di 28.800 a/h, 28 rubini, 48 ore di riserva di carica e buone finiture.

Conclusioni

Diverse sono le configurazioni dello Junghans Spektrum.
Dal più discreto modello acciaio e ceramica nera lucida, a quello con acciaio e ceramica opaca con elementi arancio, e la possibilità di scegliere tra un bracciale acciaio/ceramica o cinturino in caucciù nero o arancio.

L’impermeabilità è garantita fino ai 100 metri, che forse non fa di questo orologio un subacqueo professionale, ma rimane comunque di impronta sportiva.

I prezzi dello Spektrum vanno dai 1290,00 Euro del modello con cinturino in caucciù, fino ai 1390,00 di quello con bracciale acciaio/ceramica.
Decisamente alti in genere per un orologio che monta un movimento Seiko!
Nulla in contrario a Seiko, ma questi hanno un rapporto qualità/prezzo nettamente più conveniente!
La parola al popolo.

AUDEMARS PIGUET ROYAL OAK PERPETUO

Il Royal Oak di Audemars Piguet non ha intenzione di invecchiare, nonostante i suoi 43 anni.
Nato dalla matita di Gerald Genta nel 1972, oggi il Royal Oak si presenta con una nuova versione del calendario perpetuo con referenza 26574.

Caratterizzato da una cassa leggermente cresciuta nel diametro, che aumenta da 39 a 41 mm. il nuovo Audemars Piguet Royal Oak Perpetual Calendar sarà disponibile in acciaio e in oro rosa.
I quadranti disponibili sono blu navy o argentato, sempre con decorazione a “grand tapisserie”.

Grazie alle dimensioni più generose, aumenta la visibilità delle informazioni del calendario, rendendolo più leggibile e di immediata comprensione.
Centralmente, insieme alle indicazioni di ore e minuti, si aggiunge una nuova funzione tramite una terza lancetta che indica la settimana in corso.

Ad animare questo sempreverde, un calibro automatico Audemars Piguet 5134, un evoluzione del 2120 che si adatta meglio alla cassa di nuove dimensioni.
Naturalmente si tratta di un movimento sviluppato interamente in Casa.
Con una frequenza di 19.800 a/h, ha una riserva di 40 ore.
La massa oscillante monoblocco è in oro a 22 carati personalizzata con il Logo della Casa.
Le finiture sono di ottimo livello, con cote de Genéve, perlage e anglage.

L’Audemars Piguet Royal Oak Perpetual Calendar Ref. 26574 è in vendita a 61.100 Euro per la versione in acciaio, fino a 95.700 Euro per la versione in oro rosa.

Riflessioni

Il Royal Oak è una leggenda che dopo 45 anni, continua ad evolversi, migliorarsi e a cavalcare l’onda del successo senza mostrare il minimo cedimento.
Anzi, continua a crescere sia come immagine, che come prezzi di usato e collezionismo.
Potesse Gerald Genta godere ancora di questo successo, si può solo immaginare la soddisfazione!
Un grazie di cuore a questa persona che ci ha lasciato in eredità, un capolavoro di design senza tempo.

A. LANGE SOHNE 1815 BOUTIQUE

Se il rientro dalle ferie vi pesa, noi vi proponiamo un prodotto che può avere due effetti: alleggerire la giornata d’ufficio con quanto vi piace, o darvi il colpo di grazia.
Si perchè noi torniamo con una novità che ha dell’eccellenza ormai da un trentennio.
Si tratta del nuovo A. Lange Söhne 1815 Chronograph Boutique Edition che porta la referenza 414.026.

Il nuovo cronografo di A. Lange Söhne  fa parte di una serie di 4 orologi annunciati dalla Maison per il prossimo Watch&Wonders di Hong Kong che si svolgerà dal 30 settembre al 3 ottobre.

L’esemplare finora svelato, è un cronografo con cassa in oro bianco da 39,5 mm. per 10,8 di spessore.
Si presenta con un quadrante argentato personalizzato per le boutique con grafiche blu come le sfere crono, mentre le sfere per le ore e minuti sono in oro bianco.

Ad animare questa edizione speciale (non limitata) è un calibro naturalmente di manifattura A. Lange Söhne L951.5 con 18.000 a/h e con 60 ore di riserva di carica.

L’ A. Lange Söhne 1815 cronografo sarà disponibile solo nelle 15 boutique di tutto il mondo ad un prezzo di 49 mila Euro.