URWERK UR-105 TA


Urwerk: Fuori dagli schemi, originali, innovativi, tecnologici….

Questi sono solo alcuni degli aggettivi attribuibili agli orologi Urwerk, che oggi si presenta con un nuovo modello denominato “105 TA” dove le due lettere finali stanno per “Turbine Automatic”.

A differenza dei precedenti modelli, il Urwerk UR-105 TA, monta un nuovo movimento a carica automatica.
Alimentato da due turbine, in verità sono per la maggior parte un vezzo estetico, e in piccola parte anche di facilitare la ricarica.

Addentrandoci in primo luogo su questa novità dell’automatico, troviamo sul lato fondello una leva che opera sul sistema di ricarica.
Questa leva ha 3 posizioni che regolano l’intensità di carica.
“full” è per una ricarica veloce, alla quale bastano pochi movimenti per dare il massimo della carica, sufficiente per una vita sedentaria.
La seconda posizione “red” ha una ricarica moderata, per una vita movimentata.
La posizione “stop” è per la sola ricarica manuale.

La tecnica

Il movimento UR 5.02 batte a 28.800 a/h e offre una riserva di carica di 48 ore.

L’affissione delle ore è la già nota visualizzazione tramite 4 satelliti rotanti indicanti le ore, che a loro volta ruotando l’intero sistema, indica i minuti, sostenuti da un ponte a 4 bracci rifinito a giulloché.

La cassa del Urwerk UR-105 TA misura 39,5 mm. per 53 per 16,8 di spessore, con un impermeabilità di 3 ATM.
Le finiture sono di altissimo livello anche nei più piccoli particolari, in linea con i più elevati standard dell’alta orologeria.

4 sono le versioni disponibili del UR-105 TA:
Nero o giallo limone con lunetta in acciaio PVD nero al prezzo di 58 mila Franchi svizzeri.
All Black in titanio PVD nero e lunetta in acciaio PVD nero al prezzo di 64 mila Franchi Svizzeri.
Cassa in titanio PVD nero e lunetta in oro rosso al prezzo di 66 mila Franchi Svizzeri.

  • Urwerk UR-105 TA
  • Urwerk UR-105 TA
  • Urwerk UR-105 TA
  • Urwerk UR-105 TA
  • Urwerk UR-105 TA
  • Urwerk UR-105 TA

GLASHUTTE ORIGINAL SENATORE COSMOPOLITE

Presentato a Basilea, durante l’ultima fiera, il nuovo Glashutte Senator Cosmopolite è il nuovo nato di Casa Glashutte Original.

Il nuovo Senatore Cosmopolite è dedicato a chi viaggia e a chi necessita di sapere l’ora in diverse parti del mondo.
Offre ben 37 fusi orari in altrettanti aeroporti internazionali, divisi in due codici IATA in apposite finestre indicanti il DST o l’STD, divisi in 24 fusi GMT, 10 fusi con differenze di mezz’ora e i 3 restanti per i quarti d’ora.

Le informazioni orarie sono suddivise in linea verticale.
Ore e minuti centrali, piccoli secondi al 6 e indicazione giorno/notte è a ore 9.

A ore 12 si trova un secondo quadrante indicante l’ora di casa, che incorpora l’indicatore della riserva di carica di 72 ore.

La meccanica

Ad alimentare il Glashutte Senatore Cosmopolite è un calibro automatico con 28.800 a/h.
Composto da 400 elementi è ammirabile attraverso il vetro zaffiro sul fondello.
Naturalmente le finiture sono di primo livello.
Il rotore scheletrato decentrato riporta le due “G” di Glashutte, le viti azzurrate e il ponte del bilanciere è decorato con doppio collo di cigno.

Le informazioni del Senatore per il fuso orario sono comandate dalla corona al 4.
È sufficiente ruotare in senso orario se si viaggia in direzione Est, fino al raggiungimento del codice IATA dell’aeroporto di destinazione, facendo comparire il codice DST o STD pertinente, e in senso antiorario se si viaggia verso Ovest.
In entrambi i casi l’orario centrale si adeguerà all’orario di destinazione, adeguando di conseguenza la finestra giorno/notte al 9, così come il datario.

La cassa del Senatore è da 44 mm. di diametro, in oro rosso o bianco, abbinata ad un cinturino in pelle di alligatore della Luisiana nero o blu.
Proporzioni e pulizia del quadrante, offrono leggibilità e facilità d’uso.

I prezzi vanno da 36.500 Euro dell’oro rosso, fino a 38.000 dell’oro bianco.

  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite
  • Glashutte Senator Cosmopolite

 

Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes Vision

Robert Greubel e Stephen Forsey, realizzano quello che per loro era un punto d’arrivo.
Ovvero quello di incassare il loro tourbillon a 24 secondi, in una cassa simmetrica, senza sporgenze dovute all’ingombro della gabbia inclinata.

Presentato all’ultimo SIHH 2015, il nuovo Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes Vision, vince la sfida dello spessore.
Incorporano così una cupola nel vetro zaffiro posto sul fondello, senza rinunciare all’ergonomia, grazie alla sua forma schiacciata.

Il sistema di scappamento a tourbillon è composto da 86 elementi per un peso complessivo di soli 0,38 grammi ed è alloggiato tra due ponti con un inclinazione di 25 gradi.

Il ponte che ospita la gabbia, è un prodigio tecnico-artigianale, con una forma a ponte romano, interamente lucidata a mano e firmata dall’artigiano responsabile.

Sempre dal lato fondello, attraverso l’oblò in zaffiro, è visibile un indicatore della riserva di carica, che svela le 72 ore di autonomia.

Design

La cassa è in oro bianco con finiture lucide e sabbiate, con un diametro di 43 mm. ed uno spessore di 13,65 esclusa la cupola, che porta lo spessore complessivo a 16 mm.

La corona in oro bianco è personalizzata con il logo Greubel Forsey laccato nero, mentre l’impermeabilità è di 30 metri.

Il quadrante argentato ha l’apertura al 9 che lascia alla vista la splendida gabbia del tourbillon con relativo ponte e presenta una doppia finitura.
Il logo lucidato e applicato a ore 12 mi lascia invece un po’ perplesso stilisticamente…
Le sfere sono ricavate dall’oro bianco pieno e azzurrato alla fiamma.

Al suo interno, un calibro a carica manuale GF01R con 41 rubini che batte a 21.600 a/h dotato di due bariletti in serie a rotazione rapida (1 giro ogni 3,2 ore).

L’orologio è assicurato al polso da un cinturino in pelle di alligatore completo di fibbia ad ardiglione in oro bianco.

Il Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes vision è disponibile in un edizione limitata a 22 esemplari al prezzo di 260 mila Euro.

  • Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes Vision
  • Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes Vision
  • Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes Vision
  • Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes Vision
  • Greubel Forsey Tourbillon 24 Secondes Vision

RAYMOND WEIL NABUCCO CELLO TOURBILLON

E’ vero, per me parlare di Rolex è troppo banale… e poi lo fanno tutti!
La storia di Raymond Weil invece è più alla portata di chi si muove per passione.
Per chi non ha del banale nelle sue scelte, e per chi cerca qualcosa di nuovo senza voler apparire.
E chi meglio di questo orologio incarna una scelta fatta col cuore?

Si chiama Raymond Weil Nabucco Cello Tourbillon il nuovo orologio di Casa.
In particolare si tratta del primo tourbillon di Raymond Weil in quarant’anni di attività, ispirato al mondo della musica e con un piglio spiccatamente sportivo.

La cassa da 46 mm. di diametro ospita elementi in carbonio e titanio, e con uno spessore di 15,25 mm. non rientra sicuramente nella fascia degli orologi eleganti (e non lo vuole certo essere!).
Anche la colorazione tutta nera opaca alimenta le sue linee sportive, senza cadere in eccessi o evoluzioni improbabili.
Rimane così sobrio e moderno, ma rispettando le linee classiche che lo contraddistinguono rendendolo unico nel suo genere.

Il movimento RW1842 è prodotto in esclusiva per la Raymond Weil (non ho ancora capito da chi), e vanta una riserva di carica di ben 105 ore.
Dotato di un movimento con tourbillon ad un minuto a carica manuale, le indicazioni offerte sono delle sole ore e minuti.

Un’altra caratteristica interessante di questo orologio, è un impermeabilità di ben 200 metri!

Difficile pensare a Raymond Weil quando si hanno dei soldi da spendere per un tourbillon.
Ma a fronte di un prezzo che non supera i 39 mila Franchi Svizzeri, penso che qualcuno comincierà a prendere in considerazione un Marchio che ha comunque un ottimo prodotto da offrire!

Peccato che la produzione, si fermerà a soli 10 esemplari.

  • RAYMOND WEIL NABUCCO CELLO TOURBILLON
  • RAYMOND WEIL NABUCCO CELLO TOURBILLON
  • RAYMOND WEIL NABUCCO CELLO TOURBILLON
  • RAYMOND WEIL NABUCCO CELLO TOURBILLON

TUDOR NORTH FLAG

Tudor si ispira agli anni 70 per inaugurare il suo nuovo orologio con movimento di manifattura.

Infatti il nuovo Tudor North Flag è proprio ispirato ad un modello di casa del 1973, il Renger II.

Contraddistinto da un ottima leggibilità, il nuovo North Flag è equipaggiato da una cassa in acciaio e ceramica.
La corona è a vite a doppia tenuta con un ottima ergonomia, grazie alla forma conica.
La cassa da 40 mm. di diametro ha finiture satinate, con inserti in ceramica opaca, tra cassa e lunetta.
Anch’essa con forma conica che alleggerisce il design, conferendo allo stesso tempo una sensazione di robustezza e di chiara ispirazione tecnica.
Dedicato agli avventurieri, il fondello del North Flag con movimento a vista stride un po’.
Ma giustificato dal fatto che il primo movimento di manifattura, vale la pena di metterlo in mostra.

La meccanica

All’interno il North Flag fa sfoggio nel nuovo calibro automatico bidirezionale Tudor MT5621 di produzione casalinga.
La questione andrà approfondita in quanto pare che il movimento sia in realtà una collaborazione con Breitling.
Questo mette il dubbio sulla parola “manifattura”, ma ne parleremo più avanti con notizie certe…
Vanta oltre alla certificazione del COSC, una riserva di carica di 70 ore monitorabili da un apposito indicatore posto sul quadrante.
Con una frequenza di 28.800 a/h, 28 rubini ed una spirale in silicio antimagnetica, il nuovo calibro può contare anche su di un bilanciere con viti di regolazione, stop dei secondi, e data a rimessa rapida con sistema di sicurezza per gli orari “proibiti”.

A completare il nuovo North Flag, un cinturino in pelle con cuciture gialle o in acciaio 316L satinato come la cassa, entrambi dotati di chiusura deployante con pulsanti di sicurezza.

L’impermeabilità è assicurata fino a 100 metri di profondità.

Tudor North Flag Ref. 91210N

 

  • TUDOR NORTH FLAG
  • TUDOR NORTH FLAG
  • TUDOR NORTH FLAG
  • TUDOR NORTH FLAG
  • TUDOR NORTH FLAG

 

RICHARD MILLE RM 60-01 VOILES DE ST-BARTH

L’ultima creazione di Richard Mille, mi lascia ancora una volta un po’ perplesso.
Il legame con la nautica, mi entusiasma, sia chiaro!
Sono i numeri che sono un po’ al di sopra dell’umano!
Passiamo alla descrizione e lasciamo i commenti alla fine.

L’idea

Per chi è del campo, saprà che in questi giorni (dal 15 al 18 Aprile), si sta svolgendo nella splendida cornice caraibica di Saint Barth.
Si tratta della sesta edizione di quella che è diventata in brevissimo tempo, una delle regate veliche più mondane al mondo e che raccoglie i più spettacolari yacht del pianeta, con relativi skipper famosi.

Richard Mille si presenta sul campo di regata come main sponsor, e naturalmente con un orologio dedicato all’evento.
Si tratta di un Richard Mille RM 60-01 Chronograph Flyback Regatta in una configurazione cromatica che riprende i colori ufficiali dell’evento

In mare

Martedì 14 aprile alle 11, si sono aperte le regate che si svolgeranno per una settimana filata.
Per 80 yacht divisi in 10 classi, la sfida è su 27 diversi percorsi, sotto l’occhio vigile del paladino dell’evento Loick Peyron.
Questa regata riunisce mostri di tecnologia come il trimarano “Phaedo 3” di 70 piedi che ha battuto il record alla RORC 2015 e un orologio che la tecnologia l’ha racchiusa in “soli” 50 mm.
Si, 50 mm. sono le dimensioni dell’orologio!
Decisamente tanti, anche se compensati da un peso “piuma” grazie all’uso del titanio.

Il movimento

Le funzioni del RM 60-01 sono coerenti col mondo della vela, come il conto alla rovescia utile a prendere i tempi di pre-partenza delle regate.
Grazie alla lancetta delle 24 ore regolabile con un pulsante a ore 8, è possibile utilizzare l’orologio come una bussola, utile a conoscere le coordinate in entrambi gli emisferi.
Inoltre il movimento automatico RMAC2 incorpora un cronografo con ruota a colonne e funzione Flyback per una riserva di carica di 50 ore.
A ore 12 si apre una grande finestra per il datario, che Richard Mille non magnifica tanto, ma si tratta a tutti gli effetti di un calendario annuale, che compensa i mesi da 30 o 31 giorni.
Infine la corona di carica di grandi dimensioni, è assicurata da un sistema di bloccaggio brevettata che indica con una freccia rossa o verde se i pulsanti crono sono bloccati o meno.

Conclusioni

Molte sono le funzioni offerte dall’orologio, ma rese praticamente illeggibili dalla scheletratura del quadrante.
L’impermeabilità infine è di 100 metri.
Gli esemplari prodotti sono solo 50.
Il prezzo di questa edizione limitata non è noto, ma considerando che il modello in commercio costa 150 mila dollari, immagino che questo non sia da meno….

  • RICHARD MILLE RM 60-01 VOILES DE ST-BARTH
  • RICHARD MILLE RM 60-01 VOILES DE ST-BARTH
  • RICHARD MILLE RM 60-01 VOILES DE ST-BARTH
  • barca in regata a saint barth

MB&F MELCHIOR: L’OROLOGIO ROBOT

Per il suo decimo compleanno, la Casa Ginevrina MB&F ha presentato il suo decimo pezzo commemorativo con tema “un adulto creativo è un bambino sopravvissuto”.
Si tratta di un Robot da tavolo chiamato Melchior, ed è stato sviluppato insieme a L’Epée 1839.

Il nome Melchior, come spiega Maximilian Büsser, è una tradizione che vive da oltre 500 anni nella sua famiglia.
Però nessuno dei suoi parenti ha mantenuto il nome, facendosi chiamare con un soprannome.
Suo nonno, stanco dei questo nome, ha chiamato il figlio Mario, interrompendo questa tradizione centenaria.
Ora Büsser, è il primo della famiglia ad adorare questo nome.

Il Robot

Questo splendido Robot è naturalmente dedicato a chi si sente ancora un bambino, ma che negli anni ha alzato (notevolmente) gli standard qualitativi che componevano i robot giocattolo.
Infatti questa opera conta ben 480 componenti con finiture di altissimo livello.

Oltre all’aspetto che rivela forme robotiche in acciaio e ottone, Melchior mostra anche un sofisticato sistema di indicazione oraria.
In mostra troviamo ore saltanti, minuti e secondi bi-retrogradi, non che una riserva di carica di ben 40 giorni.

Melchior è frutto di una progettazione dell’ingegnere Xin Wang, operante all’interno di MB&F.
La costruzione invece è stata affidata alla L’Epée 1839, l’unica fabbrica in Svizzera capace di tali prestigi.
Maximilian Büsser, ha voluto realizzare il suo sogno di bambino, estrapolandolo dal film Guerre Stellari, la dove vedeva i robot che andavano in aiuto di Luke Skywalker.

La meccanica

La concezione del movimento trova le basi in un movimento L’Epée.
Il secondo passo è stata la disposizione delle varie funzioni come l’orario sul petto, decorato con dischi girevoli e indicazioni dalla grafica tipicamente MB&F.
Poco più in basso troviamo la l’indicazione della riserva di carica di 40 giorni.
Negli occhi sono stati disposti i secondi continui con un doppio indicatore retrogrado.
I secondi sono stati studiati in modo da creare un effetto umanoide.
Giocando con due livelli di dischi elicoidali, questi simulano il battito di ciglia ad intervalli di 20 secondi.

L’estetica

Ma il vero punto d’attrazione di Melchior, è la testa, dove sotto una cupola in vetro, si nasconde il vero cervello.
Infatti qui si nasconde lo scappamento, colui che garantisce la precisione del complesso meccanismo che anima il robot.

Le braccia snodabili sono armate di lanciarazzi, ed una di queste nasconde ingegnosamente la chiave di carica dell’orologio, che si separa dal braccio all’altezza del gomito tramite una calamita.
Una volta inserito nella schiena, si può ricaricare tramite un sistema che non interferisce con la regolarità di marcia.
Un secondo perno è utile invece per la regolazione dell’ora.

I numeri

334 sono gli elementi che compongono il movimento, mentre per la struttura ce ne sono ben 146.
I rubini nel movimento sono 50.

Le ore saltanti, leggibili attraverso i dischi posti sul petto, sono del tipo saltante a scatto “lento”, ovvero rimangono immobili per 55 minuti, e per i restanti 5 hanno una lenta rotazione per il cambio dell’ora.
Il bilanciere posto all’interno della calotta di vetro, che batte a 18.00 a/h, è dotato di un antiurto Incabloc, che previene i danni provocati da urti durante il trasporto.
Ad alimentare il meccanismo ci sono 5 bariletti collegati in serie, che garantiscono una riserva di carica di 40 giorni.

Il MB&F Melchior, misura 30,3 cm di altezza, per 21,7 di larghezza per 6,3 kg. di peso.
Sarà disponibile in un edizione di 99 esemplari “Light” tutto acciaio o “Dark and Night” acciaio e PVD con parti colorate in nero.

  • MELCHIOR L’OROLOGIO ROBOT
  • MELCHIOR L’OROLOGIO ROBOT
  • MELCHIOR L’OROLOGIO ROBOT
  • MELCHIOR L’OROLOGIO ROBOT
  • MELCHIOR L’OROLOGIO ROBOT
  • MELCHIOR L’OROLOGIO ROBOT

 

SEIKO PROSPEX MARINEMASTER 1000 M.

A Baselworld 2015 anche Seiko punta sulle riedizioni.
Oggi tocca al Seiko Prospex Marinemaster 1000 metri.

Il primo orologio subacqueo di Seiko nasce nel 1965, dando il via ad una tradizione nel campo che ha portato la Maison giapponese, a quella che oggi è un’eccellenza.

Molti sono stati i passaggi che hanno contribuito a consolidare la Seiko nel campo della subacquea.
A partire dal primo orologio in titanio, fino all’invenzione del simbolico cinturino in gomma a fisarmonica.
Tanto che lo standard ISO 6425 è addirittura basato su standard Seiko!

Nel 1975 nasce così il Marinemaster Professional 1000 metri.
Per gli appassionati, il Una (per la somiglianza ad una scatoletta di tonno).

Oggi

La riedizione 2015, è sostanzialmente uguale al modello del 1965.
La cassa interna però è in titanio rosa con doppio strato.
Una guarnizione a “L” ed un anello a vite servono al fissaggio del vetro che lo rende sicuro anche all’elio.
Al suo esterno un rivestimento in ceramica lo protegge dagli urti e alla rotazione involontaria della ghiera.
Nel 2014, durante i test, due orologi sono stati portati ad una profondità di 3000 metri insieme al batiscafo KAIKO 7000 II, senza riportare alcun problema.

Al suo interno un calibro Seiko 8L35, progettato in casa e assemblato a mano dagli artigiani dell’Atelier Seiko al Shizuku-ishi Watch Studio.
Il movimento a carica automatica batte a 28.800 a/h, ha 26 rubini ed una riserva di carica di 50 ore.

Il quadrante è trattato con una nuova sostanza luminescente detta LumiBrite, che garantisce un 60% in più di luminescenza.

A completare l’orologio un vetro zaffiro anti riflesso con sistema anti appannamento, la corona a vite, un impermeabilità di 1000 metri e una resistenza al magnetismo di 4800 A/m.
Il cinturino è in silicone ultra resistente.

Con un diametro di 48,2 mm. e uno spessore di 17,4, il Marinemaster sarà in vendita alla cifra di 3450 Euro.

  • SEIKO PROSPEX Tuna 1000
  • SEIKO PROSPEX Tuna 1000
  • SEIKO PROSPEX Tuna 1000
  • SEIKO PROSPEX Tuna 1000

OMEGA DEVILLE CHRONOGRAPH CO-AXIAL

Dopo un’infinita serie di edizioni limitate, dedicate più o meno a imprese, attori, sport e quant’altro, finalmente Omega presenta un orologio che rinnova una delle sue collezioni:

si tratta di un Omega DeVille cronografo con movimento Co-Axial calibro 9301.

Lontano dai best sellerà come Speedmaster e Seamaster, il nuovo DeVille merita un posto in prima fila.
Infatti il DeVille non ha nulla in meno degli altri, forte del fascino che lo veste e del cuore che lo anima.

Il DeVille

La linea DeVille, nel 2007, fu scelta anche per il lancio del nuovo calibro di manifattura Omega cal. 8500, con i Hour Vision, seguito dal calendario annuale.
Oggi la linea DeVille, da il benvenuto alla versione cronografica con calibro di manifattura dotato di ruota a colonne ed uno scappamento con molla in silicio Si14 e certificato di cronometro.
Inoltre dispone di un sistema per la regolazione indipendente delle ore, senza influenzare i minuti ed i secondi, così da facilitare chi viaggia frequentemente.
Visibile da un oblò in zaffiro posto sul fondello, il calibro 9301 mostra una massa oscillante in oro 18 k. così come il ponte del bilanciere.
Con un totale di 54 rubini ed una frequenza di 28.800 a/h, il calibro 9301 (e 9300) ha una riserva di carica di ben 60.
Risultato ottenuto grazie a due bariletti ed uno scappamento coassiale a tre livelli.
Come tutti gli Omega dotati di questo scappamento, la garanzia è estesa fino a ben 4 anni.

In conclusione

La cassa in oro rosa ha un diametro di 42 mm. e alterna finiture lucide e satinate.
Il quadrante blu bitonale, presenta i secondi cronografici centrali e il contatore al 3 dotato di minuti e ore cronografiche coassiali, così da ottenere una lettura immediata.

Sarà disponibile anche il modello con cassa in acciaio e movimento Omega cal. 9300, privo delle parti in oro che lo distinguono dal calibro 9301.
I quadranti saranno grigio, nero o blu.

L’impermeabilità è garantita fino a 100 metri.
Il cinturino in alligatore, è dotato della chiusura deployante.

I prezzi vanno dagli 8000 Euro per il modello in acciaio con cinturino in pelle, 9000 con bracciale fino ai 28 mila per quello in oro rosa.

  • OMEGA DEVILLE CHRONO co-axial
  • OMEGA DEVILLE CHRONO co-axial
  • OMEGA CHRONO 9301

VULCAIN 50S PRESIDENTS’ WATCH

Continuiamo con le novità proposte al Baselworld con la nuova collezione Vulcain.

Si tratta dei nuovi Vulcain 50s Presidents’ Watch, una collezioni di svegliarini ispirati direttamente dal modello originale del 1947.
Da allora gli orologi con sveglia meccanica diedero notorietà al Marchio, raccogliendo clienti come il presidente Americano Truman.

La collezione Vulcain 2015 si presenta con nuovi quadranti lavorati a guilloché in 4 colori diversi, come argento, carbone, nero e arenaria.
Anche i cinturini possono essere scelti in diversi colori da abbinare.

La cassa è un 42 mm. di diametro in acciaio 316L, con uno spessore di poco meno di 14 mm.
A proteggere il quadrante un vetro bombato in zaffiro che offre una resistenza all’acqua di 5 atmosfere (50 metri).

Naturalmente viene offerto anche con una cassa in oro abbinato ad un quadrante antracite.

Ad affiancare le versioni elencate, anche una versione più sportiva con quadrante a finitura soleil spazzolata marrone con indici a bastone con il 12, il 3 e il 9 a numeri arabi, abbinato ad un cinturino in tessuto a disegno carbonio in tinta.

Ad animare la nuova collezione, il leggendario calibro Vulcain “Cricket” V11 a carica manuale con la funzione di allarme e il sistema Exomatic.
Il calibro V11 batte a 18 mila a/h, ha una riserva di carica di 42 ore e ha una durata della sveglia di 20 secondi.

I prezzi partiranno da 5850 Chf- per i modelli in acciaio, fino a 8970 per i modelli in oro.

  • VULCAIN 50S l'orologio presidenziale
  • VULCAIN 50S l'orologio presidenziale
  • VULCAIN 50S l'orologio presidenziale
  • VULCAIN 50S l'orologio di Truman
  • VULCAIN 50S l'orologio di Truman
  • VULCAIN 50S l'orologio di Truman