RICHARD MILLE PARTNER de “LES VOILES DE SAINT BARTH”


Sull’onda del successo delle scorse edizioni de “Les Voiles de Saint Barth“, Richard Mille sarà di nuovo il principale partner dell’edizione che si terrà ai Caraibi dal 2 al 7 aprile 2012.

Per la nuova edizione della prestigiosa regata, ci si aspetta più di 70 yacht tra i più belli del mondo per questa competizione.
Con un 30% in più di iscrizioni rispetto al 2011, il piccolo porto di Gustavia sarà strapieno.

Questo 2012 vedrà schierarsi sei classi in tutto, promettendo una gara sensazionale.
La partecipazione di notevoli imbarcazioni, come il nuovo 112 piedi Nilaja, fino ai noti Sojana (Farr 115) o Highland Breeze (uno Swan 112), vedrà una decina di imbarcazioni sfidarsi nella spettacolare categoria dei Maxi Yacht, nonché un’agguerrita battaglia nelle categorie più competitive come la Classic, IRC 52 e vele bianche.

Da diversi anni ormai, il mondo della nautica ha attratto Richard Mille, che ha dedicato a questo fantastico mondo modelli come il subacqueo RM 025 tourbillon Chronograph, RM 028 Automatic, l’ RM 028 Voiles de Saint Bath e l’ RM 032 Chronograph.

Il Marchio è orgoglioso di partecipare ad un evento nautico di questo calibro, che è diventato un luogo d’incontro per skipper di fama internazionale.


CHRISTOPHE CLARET X-TREME-1

Il CHRISTOPHE CLARET X-TREME-1 è il nuovo capolavoro del Maestro.
Questo straordinario orologio verrà presentato la prossima settimana durante Baselworld 2012.
Si tratta di un Tourbillon con indicazione di ore e minuti retrogradi magnetici tramite sfere metalliche.
Torneremo sull’argomento, sopratutto per soddisfare la nostra curiosità.
In conclusione, ancora non si sa ancora nulla.
Ma non mancheremo quando verranno svelati tutti i dettagli!
L’approfondimento su questo capolavoro è d’obbligo.

Christophe Claret ha cominciato a produrre orologi marchiati col proprio nome soltanto nel 2009.
Prima di compiere questo passo, ha prodotto movimenti per altre Maison.
Sono più di vent’anni che lavora dietro le quinte.
Ma da quando ha intrapreso questa strada, anche i meno esperti, hanno scoperto il suo genio.

  • CHRISTOPHE CLARET X-TREME-1
  • CHRISTOPHE CLARET X-TREME-1

VENDUTA CHRONOSWISS

La Chronoswiss, con sede a Monaco di Baviera, è stata venduta al trentasettenne svizzero Oliver Ebstein e a sua moglie Eva Maria.
I nuovi proprietari di Lucerna, nuovi nel campo dell’orologeria, dichiarano che l’azienda sarà a gestione privata e che non farà parte delle società d’ investimento della Meru AG.

Chronoswiss sarà mantenuta indipendente. E’ nostro grande piacere potersi presentare in questo campo e farsi coinvolgere a lungo termine prima e dirigere la società poi.
Vogliamo continuare la tradizione ed utilizzare componenti di qualità per gli orologi meccanici.
Pertanto ci auguriamo di collaborare con tutti i dipendenti e perseguire il successo Chronoswiss”, ha detto Oliver Ebstein.

L’ ex Amministratore  Delegato Pete Joseph Burgmayer è rimasto in all’interno della Maison, anche se Sigrun Shilling-Heinen, non sarà più in Azienda.
Inoltre sembra che Gerd-Rudiger Lange, continui a collaborare.
Lange ha dichiarato: “penso che il nuovo accordo sia molto buono e mi piacerebbe essere coinvolto in Chronoswiss fornendo consulenza basata sulla mia esperienza”.

VENDUTA CHRONOSWISS

H. MOSER & CIE: NUOVO CEO

Il Consiglio di Amministrazione di Moser Group AG ha annunciato la nomina del Dr. Christof Zuber come nuovo CEO di H. Moser & Cie, già attivo dal 6 Febbraio.
Zuber andrà a sostituire il Dr. Juren Lange, che farà un passo indietro dalle sue responsabilità operative.
In qualità comunque di membro del Consiglio di Amministrazione, Lange sarà di aiuto nello sviluppo del prodotto e in rappresentazione del Marchio.

Il Gruppo H. Moser con queste mosse, è pronto ad effettuare le necessarie evoluzioni come investire nelle capacità produttive e di continuare a far crescere il Marchio.
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre dichiarato che con il supporto di Lange e l’esperienza di Zuber, il Gruppo sarà in grado di muoversi con successo in futuro.

La H. MOSER al momento è una holding che comprende 3 diverse divisioni:
– Moser Shaffausen AG, titolare del Marchio H. Moser & Cie, rilanciata nel 2005
– Precision Engineering AG, specializzata nella produzione di scappamenti e spirali
– MSG AG Manufacturing Support Group, che produce tutti gli altri componenti per le altre 2 consorelle.

  • Christof Zuber
  • H. Moser & Cie.

TISSOT Seastar HERITAGE PR 516

A Baselworld Tissot presenterà il nuovo Heritage PR 516.
Ispirato ad un successo degli anni 60, la Maison reinterpreta l’orologio dotandolo di una cassa da 40 mm. di diametro in acciaio o in oro PVD.
Inoltre il PR 516 avrà un vetro zaffiro sia a protezione del quadrante, sia nel fondello, lasciando a vista il calibro automatico.
Le funzioni includono ore, minuti, secondi giorno e data.
Il quadrante sarà disponibile in blu, argento o nero.
Inoltre sarà assicurato al polso da un bracciale in acciaio con buchi circolari stile vintage.
In alternativa un cinturino in pelle con doppia fibbia pieghevole.
L’impermeabilità è di 100 metri.

Infine, come prezzo indicativo, si aggirerà sui 700 Euro.

TISSOT HERITAGE PR 516

Tissot Heritage PR 516

JAEGER-LECOULTRE ATMOS MARQUETERIE GUSTAV KLIMT

Nel 1904, il finanziere belga Adolphe Stoclet, commissionò a Gustav Klimt la realizzazione di mosaici da parete, all’interno di un palazzo di lusso a Bruxelles, progettato dall’architetto Josef Hoffmann.
Tra i bozzetti del pittore, il famoso dipinto “il bacio”, dove si concentra tutta la sua ricchezza decorativa.
Dopo più di un secolo, il lavoro di Klimt rimane vivido e affascinante.

Jaeger-LeCoultre dedica una nuova edizione limitata in dieci copie della Atmos, perfetta incarnazione del’ Art Nouveau, reinterpretando il tradizionale lavoro di manufatto con una riproduzione del Bacio, offrendo un virtuoso lavoro che richiede un’abilità agli artigiani, tali da poter soddisfare anche il pittore austriaco.

Più di 1200 piccoli pezzi di legno tagliati singolarmente e ricoperti di foglia d’oro alla maniera di Klimt, poi incollati l’un con l’altro a copertura della scatola della Atmos, in un sontuoso intarsio lavorato a mano.
Oltre alla straordinaria bellezza, che riunisce diversi tipi di legno e alle centinaia di ore di lavoro, il risultato artistico è determinato da una straordinaria riuscita.

Tramite un pulsante nascosto, la scatola si apre sulla disserta meccanica della Atmos, lasciando vedere le ore ed i minuti a regolatore, accompagnati dal’ indicazione del mese e delle fasi di Luna, accompagnati da cromatismi in perfetta armonia con la realizzazione del sontuoso involucro.

La meccanica della Atmos è sempre la stessa che da ottant’anni scandisce il tempo senza bisogno di essere alimentata, arrivando ai giorni nostri con miglioramenti, ma sempre con lo stesso principio che sfrutta la temperatura.
Il suo bucaniere oscilladue volte al minuto, consumando 250 volte in meno di un tradizionale orologio da polso.

Specifiche

Meccanico a carica atmosferica perpetua
Calibro Jaeger-LeCoultre 582
Assemblato a mano
386 elementi
Bilanciere anulare i oscillazione al minuto

Funzioni di ore e minuti a regolatore
indicazione delle 24 ore
Calendario con mesi
indicazione delle fasi lunari (scarto di un giorno ogni 3821 anni)

Dimensioni:
321 mm. per 171 mm. per 257 mm.

Serie limitata di 10 esemplari

Ref. Q554 33 02

  • JAEGER-LECOULTRE ATMOS MARQUETERIE GUSTAV KLIMT
  • JAEGER-LECOULTRE ATMOS MARQUETERIE GUSTAV KLIMT

PANERAI PAM 441 CERAMIC

Il Panerai PAM 441 Ceramic, non è altro che la versione con cinturino del PAM 438 Tuttonero.
Il quadrante è lo stesso del PAM 359, con in più la funzione GMT.
Il Panerai PAM 441 1950 GMT Automatic Ceramica, ha la cassa da 44 mm. di diametro interamente realizzata in ceramica nera.
Al suo interno un movimento meccanico a carica automatica P. 9001 di manifattura da 13 linee e mezzo per 7,9 mm. di spessore, che vanta 29 rubini, un bilanciere in Glucydur, 28.800 a/h e il dispositivo antiurto Incabloc.
Il movimento è composto da 229 componenti con 2 bariletti.
Le sue funzioni sono di ore, minuti, secondi, data, secondo fuso orario, indicatore della riserva di carica di 3 giorni sul retro e il reset dei secondi.
Il quadrante è protetto da un vetro zaffiro di 2,3 mm. di spessore.
L’ impermeabilità è di 100 metri.

  • PANERAI PAM 441 CERAMIC
  • PANERAI PAM 441 CERAMIC
  • PANERAI PAM 441 CERAMIC

TUDOR HERITAGE BLACK BAY BIG CROWN

Sembra ormai ufficiale la voce che vede il debutto del nuovo Tudor Heritage Black Bay ref. 79220R.
La certezza naturalmente ce l’avremo soltanto a Baselworld, la fiera mondiale dell’orologeria che aprirà i battenti a marzo.
Questa riedizione sarà un tributo ai modelli che portavano la referenza 7992 o 7924.

L’orologio si presenta con una cassa da 41 mm, una Big Crown (grande corona) e una lunetta rossa.
Il quadrante dorato con le caratteristiche sfere “snowflake”, un vetro concavo ed un movimento meccanico automatico.
Il cinturino sarà in pelle con chiusura pieghevole.

TUDOR HERITAGE BLACK BAY "BIG CROWN"

Tudor Heritage Black Bay 79220R

HUBLOT CLASSIC FUSION ULTRA-THIN SKELETON

Hublot presenta un nuovo Classic Fusion Ultra-Thin Skeleton.
Oltre alle prestazioni del nuovo calibro HUB 1300 di soli 2,9 mm. di spessore, il nuovo Classic Fusion presenta anche un quadrante scheletrato con piccoli secondi al 7, un cenno ai primi modelli.

Le sue caratteristiche comprendono una riserva di carica di 90 ore ed un’ impermeabilità di 50 metri.
Disponibile in 2 versioni, con cassa in titanio in 1000 esemplari (ref. 515.NX.0170.LR) o in King Gold in 500 esemplari (ref. 515.OX.0180.LR).

L’Hublot Cal. HUB 1300 è composto da 123 componenti di cui 23 rubini.
La frequenza è di 21.600 a/h.

La cassa misura 45 mm. di diametro in metallo spazzolato e lucidato, vetro zaffiro antiriflesso e protezioni in resina composita.

Il quadrante è protetto da vetro zaffiro con logo stampato all’interno e gli indici nello stesso materiale della cassa sono lucidati.

L’Hublot Classic Fusion Ultra-Thin Skeleton è corredato da un cinturino in alligatore cucito su caucciù nero,
La fibbia deployante è in PVD nero o in King Gold 18 carati.

  • HUBLOT CLASSIC FUSION ULTRA-THIN SKELETON
  • HUBLOT CLASSIC FUSION ULTRA-THIN SKELETON

FRANCOIS-PAUL JOURNE OCTA SPORT

Dopo il lancio del Centigraphe Sport nel giugno del 2011 come primo orologio da polso interamente in alluminio, Francois-Paul Journe lancia l’ Octa Sport a carica automatica, secondo modello della linea “Sport” costruito in una lega di alluminio utilizzata nel settore aerospaziale.

L’ Octa Sport accoglie con favore il nuovo movimento in alluminio riservato unicamente agli orologi della linea Sport.
Estremamente leggero, l’orologio nella sua interezza, pesa solo 53 grammi, di cui 11 per il solo movimento.
La riserva di carica di 120 ore, muove le funzioni di ore, minuti centrali, secondi al 5, riserva di carica alle 10,30, l’indicazione giorno/notte al 9 e la grande data all’ una.

Il passaggio dall’oro rosa all’alluminio per i movimenti, non è stato certo un lavoro facile, per ovvi motivi tecnici.
Journe ha sviluppato tecniche speciali per il trattamento antigraffio del’ alluminio e dare gli indispensabili trattamenti anti-corrosione e anti-allergico.
La tecnologia si spinge ulteriormente avanti nell’intento di dare i giusti toni di contrasto per un’ottimale riuscita estetica.

Inserti in caucciù sono stati inseriti con un processo unico nel suo genere, all’estremità del cinturino e della cassa, per proteggere efficacemente l’orologio da urti e cadute.

La corona e la fibbia firmati sono ricoperti di una caucciù. Il cinturino prevede un sistema di regolazione a scatti di 4 mm.

I prezzi per il Francois-Paul Journe Octa Sport sono:
con cinturino in caucciù: 26.450 Franchi Svizzeri
con bracciale in alluminio: 31.860 Franchi Svizzeri

  • FRANCOIS-PAUL JOURNE OCTA SPORT
  • FRANCOIS-PAUL JOURNE OCTA SPORT