Hublot King Power Diver 400


A Basilea è stato presentato l’Hublot King Power Diver 400.
La Maison continua a sorprendere per la sua creatività ritrovata, con un orologio “estremo”.
Si tratta di un imponente orologio con cassa in titanio da 48 mm. capace di sopportare gli abissi fino a 4000 metri di profondità.

Specifiche

Hublot King Power Diver 400
cassa in titanio da 48 mm. satinata.
vetro zaffiro antiriflesso
lunetta e inserti laterali in resina nera
corona avvitata con inserti in caucciù
viti in titanio PVD nero
Impermeabile fino a 400 ATM

La Meccanica

Il Diver 400 ha un movimento a carica automatica Cal. HUB1401
è composto da 180 componenti, di cui 23 rubini
il datario è al 3
la massa oscillante è in carburo di tungsteno PVD nero
spirale Glucydur
42 ore di carica

Conclusioni:
ad assicurarlo al polso, un cinturino in caucciù nero dotato di fibbia in titanio.
L’Hublot King Power Diver 400 è un edizione limitata a 400 esemplari

  • Hublot King Power Diver 400
  • Hublot King Power Diver 400

Corum Ti-Bridge Power Reserve

Il Corum Ti-Bridge Power Reserve è stato svelato al pubblico (una reinterpretazione in chiave moderna del famoso Golden Bridge).
Analizzando il nome, scopriamo che “Ti Bridge” sta per titanio e power Reserve… beh, è la riserva di carica naturalmente.
La visualizzazione di quest’ultima, avviene in modo lineare.
Sul fianco destro del quadrante, una sfera rossa segue la verticale sul rehaut per un effetto ottico di grande impatto, ma in modo discreto.
Con 52,5 di larghezza, per 42,5 di altezza, ha dimensioni importantei, ma la cassa in titanio assicura un’indossabilità molto confortevole.

La Meccanica

Il calibro è stato elaborato sulla base del notissimo CO 007, ma in questo caso rinominato CO 0107.
Grazier ad un nuovo bariletto, è capace di una riserva di carica di 3 giorni.
Il cinturino è in gomma vulcanizzata e la fibbia è pieghevole in titanio.
Il Corum Ti-Bridge Power Reserve, verrà prodotto in una serie limitata di 700 esemplari.

  • Corum Ti-Bridge Power Reserve
  • Corum Ti-Bridge Power Reserve

Zenith El Primero Stratos Flyback Striking 10Th

Il nuovo Zenith El Primero Stratos Flyback Striking 10Th, si evolve con una funzione ipnotica.
Il movimento è il già noto El Primero capace di scandire il decimo di secondo, facendo girare la sfera dei secondi corno 60 volte al minuto.
Dotato di ruota a colonne per lo smistamento delle funzioni cronografiche, ha la funzione flyback e un datario istantaneo.
La cassa è in acciaio da 45,5 mm. con doppio verto zaffiro antiriflesso
Ad incorniciare il quadrante, una lunetta girevole unidirezionale in ceramica antigraffio con scala tachimetrica.
Il vetro è naturalmente uno zaffiro con trattamento antiriflesso.
Lo Zenith El Primero Stratos Flyback Striking 10Th è impermeabile fino a 10 atmosfere ed è disponibile in 3 colori di quadrante.

Zenith El Primero Stratos Flyback Striking 10Th

Omega Seamaster Planet Ocean Chronograph

L’Omega Seamaster Planet Ocean Chronograph, debutta sul mercato.
Rilanciati nel 2005 con caratteristiche professionali subacquee, i Seamaster Planet Ocean si sono contraddistinti per qualità e stile.
Quest’anno Omega è orgogliosa di presentare un espansione della famiglia con una versione cronografica.
Come tutti i Seamaster sono dotati di lunetta girevole unidirezionale, valvola per la fuoriuscita dell’elio, e una resistenza all’acqua fino a 600 metri.
La sostanza luminescente che riveste gli indici è Superluminova, una sostanza che emette luce blu, eccezione fatta per la sfar dei minuti che emette una luce verde come il punto al 12 sulla lunetta.
Questa distinzione è stata fatta per avere una lettura più immediata sott’acqua.
La cassa è in acciaio da 44,5 mm. di diametro e la lunetta è in alluminio arancione o nera in ceramica.

La Meccanica

E come tutta la linea Seamaster, anche questo è dotato di calibro Omega Cal. 9300 Co-Axial con scappamento in silicio, materiale tanto affidabile da dare alla linea ben quattro anni di garanzia.
Si tratta del nuovo calibro di manifattura Omega Cal. 9300, di cui le caratteristiche sono riportate al seguente link.

Omega Seamaster Planet Ocean Chronograph

Patek Philippe Triple Complication Ref. 5208P

Il nuovo Patek Philippe Triple Complication Ref. 5208P, sottolinea ancora una volta la sovranità della Maison negli orologi complicati.
In altre parole conta la ripetizione minuti, un cronografo monopulsante e un calendario perpetuo istantaneo dalle caratteristiche più avanzate.
Questo nuovo modello è il primo della Casa ad integrare nella tripla complicazione il cronografo, evento attesissimo dai collezionisti.

Complicato

Altra particolarità è soprattutto il fatto di essere automatico.
Una rarità per un pluricomplicato.
Altri dati sono il bilanciere Pulsomax® con spirale Spiromax®, e per la prima volta in Patek Philippe, un pluricomplicato con parti in silicio chiamato Silinvar®.
Il compito più arduo per gli ingegneri, è stato il posizionamento del modulo cronografico.
Essendo più sottile al mondo (2,4 mm.), inserirlo tra la base tempo e il calendario perpetuo, il compito che si è rilevato di estrema complessità.
Ma che alla fine, si è rivelato un altro capolavoro.
A lavoro concluso, la massima soddisfazione però è stata quella di vedere i 701 componenti  del 5208P funzionare in modo affidabile.

Specifiche

Patek Philippe Ref. 5208P
Cassa in platino 950
diamtero 42 mm.
spessore 15,7
brillante da 0,02 k al 6 tra le anse

Quadrante in oro 18 carati antracite
indici applicati

Calibro meccanico a carica automatica
funzioni di ripetizione minuti, cronografo monopulsante, calendario perpetuo istantaneo
32 mm. di diametro pr 10,35 di spessore
701 componenti
58 rubini
riserva di marcia di 48 ore
bilanciere Giromax®
21.600 a/h (3 Hz)
Spirale SPiromax®
Infine, lo Scappamento è Pulsomax

  • Patek Philippe Triple Complication Ref. 5208P
  • Patek Philippe Triple Complication Ref. 5208P

Breguet Classique Hora Mundi 5717

Presentato a Baselworld 2011, il nuovo Breguet Classique Hora Mundi 5717 incarna lo spirito di questa prestigiosa collezione.
La collezione Classique di Breguet, mantiene linee e stili riconoscibili ormai da centinaia di anni, influenzando la stessa Haute Horlogerie.
Declinato nelle versioni oro rosso e platino, si può scegliere tra diverse configurazioni di quadrante, a seconda del luogo in cui si abita: America, Europa, Africa Asia e Oceania.
Questo orologio ha richiesto ben tre anni di lavoro per lo sviluppo.

Novità Tecniche

E’ infatti la prima volta che si vede un doppio fuso con scatto istantaneo su un orologio meccanico.
Questa caratteristica permette al viaggiatore di consultare in modo chiaro ed immediato l’ora locale con la sola pressione di un pulsante, intervenendo anche sulla data qualora ce ne fosse bisogno, senza influenzare la marcia.
Già nel 1996 si era visto un “ore nel Mondo” in Casa Breguet sulla linea Marine.
Nel caso dell’ Hora Mundi, abbiamo caratteristiche molto differenti rispetto al suo predecessore, che oltre alle ore, minuti, secondi e data con una visualizzazione già originale, vi è un discreto disco trainante per il luogo.
Il disco della data inoltre ha un particolare sistema di visualizzazione che consente di seguire nell’arco delle 24 ore la data odierna, senza fare confusione con il giorno precedente e quello prossimo, visualizzati nello stesso display.
Questo sistema consiste in un cerchietto che incornicia la data fin dalla sua comparsa, e l’accompagna fino alla scomparsa, tornando indietro in modo “retrogrado” per incorniciare il giorno seguente.
Il sistema di visualizzazione del secondo fuso è ancor più geniale:
Impostando il luogo da visitare, basterà premere il pulsante a ore 4 per visualizzare l’orario istantaneamente.
Nel caso il luogo avesse un orario che passa la mezzanotte, anche il datario salterà al giorno dopo.

La Meccanica

Il movimento dell’Hora Mundi è un meccanico a carica automatica calibro base 777 con scappamento in silicio, fornito di modulo aggiuntivo.
Per questo modulo sono state richieste 4 domande di brevetto.
La cassa è di 44 mm. di diametro per uno spessore di 13,55, costruita con tutti i criteri della qualità Breguet.
Il quadrante è protetto da vetro zaffiro e come di consueto è in oro argentato e presenta le incisioni arabescate a mano rappresentanti il  luogo scelto dal cliente.
GLi oceani sono soggetti ad un trattamento multistrato per dare un senso di profondità.
Il disco giorno/notte è composto da lapislazzuli e nelle incisioni è stata usata la pirite, che come piccolissimi puntini dorati, compaiono come stelle.
La Luna e il Sole sono di oro massiccio, dove la prima è rodiata.

Specifiche

Breguet Classique Hora Mundi 5717
Cassa in oro o platino da 44 mm.
Vetro zaffiro sui 2 lati
impermeabile 30 metri
movimento meccanico a carica automatica
Cal. 77F0 con base 777
12 linee
43 rubini
riserva di carica di 55 ore
massa oscillante in oro 18k. guillochée a mano
scappamento in silicio
bilanciere a 4 viti di regolazione
4 Hz.
regolato in 6 posizioni

  • Breguet Classique Hora Mundi 5717
  • Breguet Classique Hora Mundi 5717

Blancpain Villeret Demi-Fuseau Horaire 8 Jours

Blancpain presenta il Villeret Demi-Fuseau Horaire 8 Jours, primo orologio con secondo fuso orario e riserva di carica di 8 giorni (192 ore), all’interno della collezione Villeret.
La particolarità di questo orologio, è la regolazione del secondo fuso in 30 minuti.
Così si ha la libertà di poter viaggiare in tutto relax nei paesi dove il fuso orario ha una differenza divisa in mezze ore.
Come ad esempio India, Sri Lanka, Myanmar, South Australia e Northern Territory, Terranova e Labrador sud-orientale, in Canada, Afghanistan, Iran, Venezuela, Isole Marchesi, Norfolk Island, Lord Howe Island e Isole Cocos.

La Meccanica

Il nuovo Blancpain Villeret Demi-Fuseau Horaire 8 Jours è equipaggiato dal nuovo calibro 5235DF sviluppato dalla manifattura di Le Brassus.
Si tratta di un calibro automatico composto da 324 componenti, con 3 bariletti sovrapposto che garantiscono una riserva di marcia di 8 giorni.
Il bilanciere in titanio inoltre garantisce una costanza di marcia grazie alla sua indeformabilità, unita alla regolazione fine delle viti.
La cassa ha un diametro di 42 mm. in oro bianco o rosso ed il quadrante prefetto da un vetro zaffiro come il fondello.
Il calibro ha un diametro di 30,2 mm. per uno spessore di 7,75.
La cassa ha un diametro di 42 mm. per uno spessore di 13,65 ed è garantita fino a 3 ATM di impermeabilità.

  • Blancpain Villeret Demi-Fuseau Horaire 8 Jours
  • Blancpain Villeret Demi-Fuseau Horaire 8 Jours
  • Blancpain Villeret Demi-Fuseau Horaire 8 Jours
  • Blancpain Villeret Demi-Fuseau Horaire 8 Jours

Tudor Heritage Advisor

La “piccola” di Casa Rolex, presenta a Baselworld il nuovo svegliarino Tudor Heritage Advisor, un orologio con una delle funzioni probabilmente più utili come quella della sveglia.
Le case che propongono questa complicazione sono effettivamente poche, tra le quali Jaeger le Coultre, la Glashutte col Senator Diary o la Vulcain con il Cricket; adesso si può aggiungere anche la Tudor.
Il Tudor Heritage Advisor però, può contare anche sulla riserva di carica, funzione che la concorrenza non offre.
Ma sarà molto difficile combattere in un campo, dove ci sono dei veri e propri simboli a rappresentare complicazione!
Solo quando verrà dichiarato il prezzo sapremo se questo Tudor, avrà le carte per competere in questo difficile campo.

Nobili Radici

Un altro punto a favore, può essere il calibro Rolex, anche se personalizzato Tudor, a fare la differenza.
Ultimo nato della collezione lanciata nel 2010, il Tudor Heritage è ispirato alla storia del marchio.
Rivisitazione di un orologio del 1957, l’Advisor è stato concepito con le ultime tecnologie di Casa Rolex.
Il suo movimento è dotato di un esclusivo modulo dal suono limpido e chiaro.
La cassa, rispetto al modello del 57, è aumentata da 34 mm. a 42, per rispondere ai gusti più contemporanei.

Specifiche

Tudor Heritage Advisor
Movimento meccanico a carica automatica
modulo aggiuntivo per la sveglia
Funzioni di ore, minuti, secondi, data, allarme, riserva di carica
cassa in acciaio/titanio da 42 mm.
cristallo zaffiro convesso
impermeabile 100 metri
quadrante sylver
corona di carica al 4
corona settario sveglia al 2

Tudor Heritage Advisor

Harry Winston Opus Eleven

Con l’Harry Winston Opus Eleven, sono ormai 10 anni che la Maison ha raccolto la sfida di unire i migliori orologiai indipendenti del mondo, e creare orologi unici sotto il segno della passione.
Oggi la Casa presenta la sua undicesima creazione, l’Opus Eleven. Un orologio che rivoluziona la misurazione del tempo.
Nato dalla mente geniale di Denis Giguet, si fa notare subito per tecnica e design assolutamente personali, dando subito un idea dei problemi che sono stai affrontati per realizzare uno spettacolo di tale fascino.

3 Dimensioni

Progettato in 3 dimensioni, l’Opus Eleven si compone di 3 cilindri: uno per la visualizzazione del movimento e delle ore e due più piccoli per i minuti e per la visualizzazione del bilanciere in titanio.
Lo spettacolo avviene ogni 60 minuti, quando sotto il vetro del quadrante principale, esplode una frenesia di componenti che sembrano sgretolarso, per poi tornare immobili fino all’ora successiva.
24 pezzi prendono vita al centro del quadrante 4 alla volta a formare una cifra che segnerà l’ora, grazie ad un complesso ingranaggio epicicloidale.
Guidati da una piattaforma, i 4 satelliti sono composti ognuno da 3 palette, con movimento ad asse verticale, attraverso un ingranaggio ad 8 rinvii, tre marce ellittiche, una ruota triangolare e 6 ingranaggi conici.
Il tutto organizzato in modo che durante il rapporto di cambio, si eviti che i pezzi urtino tra di loro.
Infine, i profili delle ruote, hanno un profilo inconsueto.

Tecnologico

E’ stato possibile realizzarle grazie alla fotolitografia e un software, che combinati insieme, rendono possibile la realizzazione di forme non convenzionali, con precisioni mai raggiunte.
Sul retro della cassa in oro, il movimento a carica manuale si presenta con un disegno che ricorda i vecchi orologi da tasca.
Infine, il movimento dell’Opus Eleven è composto da 566 componenti, di cui 155 rubini, vanta finiture degne della migliore alta orologeria.

Specifiche

Harry Winston Opus Eleven
Edizione limitata a 111 esemplari.
Ref. 500/MMDGWL
meccanico a carica manuale
24 pignoni conici
155 rubini
566 componenti
funzione di ore e minuti
riserva di carica di 8 ore
cassa in oro grigio 18 ct.
vetri zaffiro antiriflesso
impermeabilità 30 metri
cinturino in alligatore nero
111 esemplari

Harry Winston Opus Eleven

 

Mc Gonigle Tuscar

Il Mc Gonigle Tuscar è l’ultima creazione di John e Stephen Mc Gonigle, i due fratelli irlandesi che hanno fondato l’omonima Casa orologiera in Irlanda pochi anni fa.
Dopo aver studiato l’arte orologiera in Svizzera, sono tornati in patria per mettere in opera quanto hanno imparato.
Nel 2007 si sono presentati a Basilea con un tourbillon, ed ora con questo solo tempo tutto made in Irlanda.

Specifiche

cassa e corona in oro rosa 22k. da 42,5 mm.
doppio vetro in zaffiro antiriflesso
Impermeabile 30 metri
Movimento di manifattura McG01 a carica manuale
doppio bariletto in parallelo
90 ore di riserva di carica
spirale libera con curva Breguet
18.000 a/h
bilanciere da 12,8 mm.
31 rubini

Infine, il Mc Gonigle Tuscar sarà un edizione limitata a 20 pezzi.

  • Mc. Gonigle Tuscar
  • Mc. Gonigle Tuscar