FULL CARBON IB.01


Lui è di Firenze, e si chiama Federico Massacesi.
Lui è invece di Varese, e si chiama Ivan Basso.
Il primo, classe 1959, è uno degli illustri artefici del made in Italy.
Dopo una raffinata esperienza maturata con importanti griffe della moda (un nome per
tutti, Salvatore Ferragamo), ha sviluppato una propria azienda specializzata in orologi
d’alta gamma e un proprio laboratorio di design.
L’altro, invece, Ivan Basso, lo conosciamo tutti, è una delle migliori eccellenze su strada di
questo nuovo millennio.
Ottimo scalatore, bravo a cronometro, grande senso tattico, Ivan Basso è un corridore
simbolo, regolare, che si esalta nelle corse a tappe.
L’abbiamo visto correre e vincere, l’abbiamo visto diventare un campione maturo.
Si sono incontrati per dar vita a qualcosa di estremamente interessante, un nuovissimo
orologio per un settore dove le novità vere sono effettivamente rare.
Dall’incontro fra Ivan Basso e Federico Massacesi è scaturito infatti un avanzatissimo
orologio meccanico d’alta gamma, che qui vi presentiamo in anteprima.

Il FULL CARBON IB.01

MOVIMENTO
Meccanico automatico ETA 2824.
CASSA
In carbonio composito di ultima generazione (HPCC)
completa di fondello e capsula, portamovimento in acciaio inox anallergico e amagnetico (Aisi 316).
LUNETTA
In carbonio Composito di ultima generazione (HPCC), con PORTALUNETTA in alluminio aeronautico
ERGAL anodizzato duro in tre colori (antracite scuro, khaki, rosso intenso).
QUADRANTE
In tre versioni a sfondo nero coordinate al portalunetta con luminova bicolore.
CINTURINO
AL – Tecnico a tre fori foderato in pelle Nabuck resistente ad agenti esterni aggressivi.
DS – In tessuto di tipo militare (fascia larga sul polso) con chiusura a velcro.
RM – In pelle con cuciture in contrasto fodera Nabuck resistente ad agenti esterni aggressivi.
FIBBIA
In acciaio INOX.

FULL CARBON IB.01


Il Gruppo Sowind acquistato da PPR

La multinazionale PPR, già proprietaria del 23% del gruppo Sowind, con il 50,1% del gruppo diventa azionista di maggioranza .

La PPR è una multinazionale di origini francesi che opera nel settore del lusso. L’azienda, fondata dal miliardario francese François Pinault, attualmente viene gestita dal figlio François-Henri Pinault, ed è quotata al CAC 40 di Parigi.
Il nome PPR è un acronimo di Pinault-Printemps-Redoute, ovvero il cognome del fondatore più due dei marchi più importanti che la società possedeva originariamente.
Dal 18 maggio 2005 il nome è stato cambiato ufficialmente in PPR.

La PPR attualmente possiede già Gucci, che a sua volta possiede Yves Saint Laurent, Sergio Rossi, Boucheron, Bottega Veneta, Bédat & Co, Alexander McQueen, Stella McCartney, Balenciaga.
La Redcats – catene di negozi La Redoute, Ellos, Empire, Brylane, Cyrillus, Vertbaudet, Somewhere, Daxon, Edmée, Celaia, La Maison de Valérie, Josefssons.
RedcatsUSA – le catene di negozi La Redoute, metrostyle, Chadwick’s of Boston, Jessica London, Brylane, Kingsize, Fnac.

Possiede inoltre librerie e negozi di dischi in Francia, Svizzera, Belgio, Spagna, Italia, Portogallo e Brasile.
La CFAO, che distribuisce medicinali e automezzi in Africa, la DOM-TOM e la Puma.ù
Il 2 maggio 2011, acquista anche la Volcom per 607.5 milioni di dollari.

PPR acquista Sowind

I NUOVI CALIBRI TECHNOTIME

La manifattura svizzera, annuncia i nuovi calibri Technotime, una nuova linea di movimenti con certificazione COSC.
Si tratta di una serie di calibri con doppio bariletto, tra cui un tourbillon.
I nuovi calibri utilizzano una spirale fatta in casa, cosa che ben pochi produttori attualmente sono in gradi di fare.
Inoltre i due bariletti, assicurano una riserva di marcia di 5 giorni, con una coppia elevata, così da consentire la possibilità di aggiungere numerose complicazioni.

Il cal. TT738.00 a doppio bariletto conta oltre i 5 giorni di carica una frequenza di 4 Hz (28.800 a/h), la data istantanea, ore, minuti, secondi, blocco dei secondi, finiture a cote de Gèneve, perlate sulla platina e rodiata.
Il costo del movimento zincato nero è di circa 1000 Euro, per il modello certificato circa 1200. L’ordine minimo è di 10 pezzi.
Disponibili da febbraio 2012.

  • I NUOVI CALIBRI TECHNOTIME
  • I NUOVI CALIBRI TECHNOTIME
  • I NUOVI CALIBRI TECHNOTIME

RICHARD MILLE ENTRA NEL MONDO DEL POLO

Richard Mille entra nel mondo del Polo con la nuova collezione “Polo Team”.
La squadra argentina, formata da 4 giocatori e capitanata da Pablo MacDonough, ha ottenuto il primo posto al World Tour 2010.
I compagni sono l’argentino Alejandro Muzzio, Bahar, principe del Brunei e il nativo inglese Max Routledge.

Il Team ha debuttato al Cowdray Park Polo Club e ora si prepara per una stagione che comprende alcuni dei più prestigiosi tornei internazionali di alto profilo.
In Inghilterra, il Richard Mille Team, giocherà per la conquista del  Harcourt Developments Queen’s Cup al Guards Polo Club dal 17 maggio al 12 giugno, e per la Veuve Clicquot Gold Cup a Cowdray Park Polo Club dal 21 giugno al 17 luglio.
In Spagna si contenderà la coppa del Santa Maria Polo Club Sotogrande dal 27 luglio al 29 agosto.

Questa nuova iniziativa, darà modo a Richard Mille di testare nuove soluzioni per orologeria in condizioni difficili nel mondo reale.
Come è successo con Felipe Massa, Rafael Nadal e Bubba Watson, ogni giocatore del Richard Mille Polo Team, indosserà un orologio Richard Mille durante il gioco.
L’orologio progettato per i giocatori,è un edizione limitata RM010 “all black” con trattamento DLC, quadrante rosso e cinturino in caucciù nero completo di fibbia trattata sempre in DLC che rende omaggio ai colori ufficiali del Team.

RICHARD MILLE ENTRA NEL MONDO DEL POLO

Venduto il Rolex più caro del Mondo

Lunedì 16 maggio 2011.
A Ginevra si sta svolgendo un asta presso la sede di Christie’s.
E’ arrivato il momento di un Rolex cronografo ratrappante con referenza 4113, con cassa in acciaio, risalente al 1942.
L’orologio, alla fine dell’asta, è stato aggiudicato per la cifra di un milione e trentacinque mila Franchi Svizzeri, ovvero 1.176.135 dollari.
È diventando così di diritto l’orologio di Casa più costoso mai venduto nella storia.

Di questo Cronografo ratrappante, che incassa un movimento manuale Valjoux 55UBR da 17 linee con doppia ruota a colonne, ne sono stati costruiti solo 12 esemplari.

I nostri complimenti vanno al nuovo fortunato proprietario.

Rolex ratrappante referenza 4113

Rolex Cronografo Ratrappante 4113

CORUM E LA VELA

Si è svolto a Losanna dal 6 all’8 maggio, il campionato D35, che vede i multiscafi impegnati in regate a bastone e costiere tra Losanna e Ginevra.
La Corum sostiene per il 3° anno consecutivo la regata in partnership con la Okalys.

Dal 2009 la Maison è parte integrante della sponsorizzazione della vela svizzera, con la firma di Nicolas Grange, uno dei promotori della più grande flotta di multiscafi del mondo.
Corum rafforza pertanto la partnership col catamarano dai colori arancioni, diventando l’unico co-sponsor del D35 Okalys-Corum con la regia di Grange.

Per Antonio Calce, CEO di Corum, questa partnership è di grande importanza.
“Corum ha un forte legame con questo ambiente e la nostra strategia di sviluppo si basa su un pensiero a lungo termine.
Il nostro paternariato velico ad esempio fa parte di una continuità dove i nostri ambasciatori condividono i valori comuni che si traducono in autentiche performance.
Infine ho deciso di rafforzare questa partnership diventando lo sponsor esclusivo.
Credo in questa squadra, che dopo 8 anni in barca insieme, ci mostrano perseveranza e la coesione del team sono la chiave del successo.”

Calendario regate

6 – 8 mai 2011: Grand Prix Les Ambassadeurs présenté par le Beau-Rivage Palace
20 – 22 mai 2011: Realstone Cup
11 juin 2011: Genève – Rolle – Genève
12 – 13 juin 2011: Sogeti Cup
18 juin 2011: Bol d’Or Mirabaud présenté par Corum
1 – 4 septembre 2011: Grand Prix de Beaulieu-sur-Mer
22 – 25 septembre 2011: Grand Prix d’Antibes

Equpaggi in competizione

• SUI 1: Alinghi
• SUI 2: Okalys-Corum
• SUI 3: De Rham-Sotheby’s
• SUI 4: Zen too
• SUI 5: Foncia
• SUI 6: Ylliam
• SUI 7: Centre d’Entraînement à la Régate C.E.R.
• SUI 8: Nickel
• SUI 10: Ladycat
• SUI 11: Veltigroup
• SUI 12: Artemis Racing

In conclusione, quando saranno terminate le regate, la Maison ci farà trovare una bella serie limitata per velisti?
Personalmente lo spero tanto, in quanto di orologi nautici io non sono mai stanco!
Ma bisognerà aspettare pazienti, sopratutto perché questo campionato non ha certo la stessa risonanza dell’America’s Cup!

CORUM E LA VELA

Nominato il Nuovo CEO Rolex

Il 4 maggio 2011, a Ginevra, è stato nominato il Nuovo CEO Rolex.
Gian Riccardo Marini è il nuovo amministratore delegato e va a sostituire Bruno Meier.
Marini Nasce a Milano il 3 febbraio del 1947, ed entra a far parte dell’azienda di famiglia, che si occupa di distribuzione Rolex, nel 1972.
Dalla Romalo Spa, nascerà poi la Rolex Italia.
Nel 1975 diventa Procuratore per divenire poi direttore commerciale nel’ 80.
Dal 2000 sarà amministratore delegato del Marchio in Italia.

Il marchio più famoso del mondo, cambia per la seconda volta in 3 anni il suo CEO.
Infatti il Sig. Partik Heininger è stato amministratore delegato del marchio quando nel 2008, con grande sorpresa, chiude quasi mezzo secolo di leadership della famiglia Heininger all’interno della Maison.

Il CEO Rolex Gian Riccardo Marini

I NUOVI MANAGER DI ULYSSE NARDIN

I nuovi manager di Ulysse Nardin, sono stati eletti il 27 aprile.
Chai Schnider è diventato il nuovo presidente del Consiglio di Amministrazione di Ulysse Nardin.
Allo stesso tempo, la commissione, ha nominato amministratore delegato Patrik P. Hofmann, come successore di Rolf W. Schnider, scomparso lo scorso 14 Aprile.

Patrik Hoffmann ha trascorso la maggior parte della sua carriera professionale a stretto contatto con il mondo degli orologi, e per diversi anni è stato uno dei principali membri dello staff di Ulysse Nardin.
Entrato in azienda nel 99 come direttore degli uffici della società statunitensi a Boca Raton, in Florida, svolge un lavoro significativo per il successo in nord e centro America.

Gli azionisti, il Consiglio di Amministrazione e la Direzione del gruppo, proseguirà il percorso scelto da Rolf W. Schnyder di indipendenza per Ulysse Nardin.
“Grazie alla forza innovativa della società, e in armonia con le intenzioni del visionario Rolf W. Schnyder e il suo instancabile spirito pionieristico, siamo per la strategia di indipendenza”, ha detto il nuovo CEO Patrik P. Hoffmann.

I NUOVI MANAGER DI ULYSSE NARDIN

Da sinistra: Patrik Hoffmann, Bobby Yampolsky, Randy Johnson e Rolf Schnyder.

Jaeger Le Coultre Reverso Ultra Thin Italico

Lo Jaeger Le Coultre Reverso Ultra Thin Italico, è il modello celebrativo degli ottant’anni.
Il 2011 è un anno importante, la Maison ha deciso di festeggiarlo in concomitanza col 150°anniversario dell’unione d’Italia.
E lo fa con un edizione speciale dedicata al Bel Paese.
L’orologio verrà distribuito solo in Italia in due versioni: un Ultra Thin in acciaio prodotto in 150 esemplari e uno in oro rosa in 50 esemplari.

La particolarità di questa edizione sarà il quadrante.
Questo presenterà al posto del numero 8, la lettera “R” in rosso.
L’iniziale del nome del modello (Reverso appunto), lettera che rappresenta nell’alfabeto latino l’incognita “80”.

Gli elementi rossi che decorano l’inedito quadrante, richiamano anche altri modelli dedicati al mercato italiano, come il Master Ultra Thin Italico e il Reverso 976 Italico.

Lo spessore ridotto si è riusciti ad ottenerlo grazie all’adozione del calibro manuale 822 di soli 2,94 mm. che dona all’orologio una raffinatezza mai raggiunta prima.

Il quadrante guilloché e le sfere azzurrate completano la sublime eleganza che contraddistingue lo Jaeger Le Coultre Reverso da 80 anni.

Jaeger Le Coultre Reverso Ultra Thin Italico

Credor Spring Drive Ripetizione Minuti

Il marchio di lusso della Seiko, presenterà a dicembre (se non ci sono ritardi dovuti alle calamità degli ultimi tempi), il Credor Spring Drive Ripetizione Minuti.
Questo orologio è la prova che non sono solo gli europei a proporre orologi belli di qualità!

La qualità e la limpidezza del suono di questo orologio, è un risultato ottenuto grazie all’ assoluto silenzio del meccanismo Spring Drive e lo speciale acciaio dei gong, forgiato dalle accicierie Munemichi Myochin, un industria che conta più di 850 anni di storia!

Per preservare la purezza del carillon, il Micro Artist Studio, ha fatto appello al perfetto silenzio del movimento.
Anche per l’organo regolatore della ripetizione è stato utilizzato un innovativo quanto geniale sistema di percussione dei timbri in grado di reagire silenziosamente.
Si ha così il miglior suono da ascoltare in assoluto silenzio.

Mentre la maggior parte degli orologi a ripetizione suonano i quarti, lo Spring Drive suona ogni ora, ogni 10 minuti e ogni minuto.
Ad esempio quando sono i 59, l’orologio suonerà 5 volte per i decimali e 9 volte per i minuti.

Il calibro 7R11 di fabbricazione Seiko è composto da 660 elementi, di cui quasi tutti i principali sono lucidati a mano da artigiani del Micro Artist studio e sono visibili attraverso il vetro zaffiro.
E’ dotato anche di un sistema di sicurezza che evita malfunzionamenti in caso di estrazione della corona durante la ripetizione.

Con una cassa da 42,8 mm. risulta molto confortevole.
L’autonomia di marcia è di 72 ore a ripetizione attivata.
Da dicembre 2011 sarà prodotto in soli 3 esemplari all’anno, mentre l’anno successivo ne saranno prodotti 4.

Specifiche

Movimento meccanico a carica manuale cal 7R11
660 componenti
112 rubini
72 ore di marcia
36,6 mm per 7,8 di spessore
funzione di ore, minuti, secondi riserva di carica e ripetizione minuti
cassa in oro rosa 18 k.
vetro bombato in zaffiro anti riflesso
42,8 per 14mm. di spessore
Refernza: GBLS998

Prezzo: 34.650.000 Yen (286 mila Euro).

  • Credor Spring Drive Ripetizione Minuti
  • Credor Spring Drive Ripetizione Minuti